Testi e Traduzioni Raphael Gualazzi | Pagina Facebook

Pubblicato il febbraio 8th, 2013 | da Greta C

0

Raphael Gualazzi, “Sai (Ci basta un sogno)”. Testo

Raphael Gualazzi è pronto per affrontare l’esperienza Sanremo 2013 con la consapevolezza di un ragazzo ancora giovane ma con molto talento e carriera macinata. Gualazzi non è certo nuovo a kermesse di questo tipo, musicista cosmopolita, ha sempre creato un sound molto particolare per i suoi brani e questo verrà messo in evidenza anche sul palco di Sanremo 2013. Il testo ufficiale di “Sai (Ci basta un sogno)” mostra la delicatezza ma nello stesso tempo una miscela perfetta di ballata d’autore, con attenzione quasi maniacale sia alle parole che alla musica (per quanto emerso dai primi commenti ricevuti in merito alle canzoni).

Dopo il secondo posto ricevuto all’Eurovision Song Contest, Gualazzi è pronto ad incantare la platea di Sanremo ma soprattutto la Giuria e il pubblico a casa che saranno coloro che decreteranno il vincitore ufficiale della kermesse.

La canzone in questione “Sai (Ci basta un sogno)” è probabilmente quella di Sanremo 2013 che vanta un testo più ammaliante e sensuale. Ci troviamo in una soffitta di un pittore che sta dipingendo una modella e le parole sono appunto la descrizione di questo quadretto molto artistico. Il brano si troverà anche nel nuovo disco di Gualazzi  in uscita il 14 Febbraio 2013 dal titolo “Happy Mistake”.

 Sai (Ci basta un sogno)

(R. Gualazzi)

Apri gli occhi e te ne vai
La danza è immobile
Scopre i tuoi fianchi
Il vento
E nei giorni ogni momento
Vorrei percorrere
Le tue volute velleità
Se solo avessi potuto cambiare il mondo
All’improvviso
Avrei bruciato l’accidia immemore che porta il
Tempo
Avrei fermato la guerra inutile con un
Sorriso
E allora sì
Avrei saputo credere
Posi libera nei sensi
La luce mormora
Dalla finestra stanca
La tensione dei silenzi sembra descrivere
Ogni tuo sguardo perso
Se solo avessi potuto cambiare il mondo
All’improvviso
Avrei asciugato le nubi di lacrime per la tua
Gioia
Avrei sfondato le porte ipocrite di un
Paradiso
Avrei toccato quell’anima
Che vive dentro te
Sai
Per sopravvivere
Ci basta un sogno
Sai
Oh sai
Per sopravvivere
Ci basta un sogno
E all’improvviso
Il tutto si delinea proprio come non avrei
Pensato mai
E nell’immagine
Il respiro si distingue ora
Per ogni gioia
Lacrima
Ogni tuo sorriso
Sentirai una forza dentro te
Che vince ogni limite!
Sai
Per sopravvivere
Ci basta un sogno
Sai
Oh sai
Per sopravvivere
Ci basta un sogno
Sai

SEGUI IL NOSTRO SPECIALE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2013

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi