News rds_academylast_fondotrasparente-copy

Pubblicato il giugno 3rd, 2015 | da Stefano Pellone

0

Rds Academy 2015, vince Melania Agrimano

Dopo la vittoria nel 2014 di Giuditta Arecco, la seconda edizione di Rds Academy, il programma ideato da Rds e Vanity Fair in onda su Sky Uno Hd, va alla piemontese Melania Agrimano che vince un contratto di un anno come speaker di Rds superando nell’ultima puntata l’altro concorrente Alessandro Corsi.

La ragazza ha dovuto superare una concorrenza piuttosto agguerrita, visto che è stata scelta tra ben cinquemila candidati di cui solo 50 sono stati convocati per un provino e solo otto hanno avuto la possibilità di frequentare per due mesi la Academy e sfidarsi in nove puntate su abilità tecniche, come autoregia, interviste e annunci, ma anche capacità di improvvisazione (scherzi telefonici compresi) davanti ai giurati Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara su Radio24, Matteo Maffucci, voce degli Zero Assoluto, e Anna Pettinelli, voce storica di Rds, a cui per la finale si è aggiunto come supergiudice d’eccezione Tiziano Ferro. Queste le parole del giudice Pettinelli su Melania: “Ha iniziato con un profilo basso ma ha saputo imparare dai suoi errori. A volte sembra una sorta di Alice nel Paese delle Meraviglie, ma poi tira fuori una grinta che promette benissimo.”

Melania Agrimano_RDS Academy

Melania Agrimano vincitrice dell’ RDS Academy

Melania ancora sembra non crederci: “Al momento, sono in un frullatore. Non ho ancora ben capito che cosa mi è successo, ma domenica alle 21 debutto con Renzo Di Falco. Dopo aver ottenuto una parte nella soap Centro Vetrine, la mia unica esperienza da attrice, ho lavorato per due anni per Radio Manila, emittente piemontese di musica on demand. Un buon banco di prova, anche se in questi due mesi ho imparato moltissimo. La radio è una passione nata già prima di frequentare la scuola di recitazione a Roma che mi ha aiutato molto con la dizione. Un consiglio a chi vuole tentare? Buttarsi, esercitarsi, senza sentirsi scemi, magari provando davanti allo specchio. Meglio ancora, iniziare in una web radio.

 

Tags: ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi