News Record Store Day 2012

Pubblicato il aprile 21st, 2012 | da Greta C

0

Record Store Day 2012, cd e vinili tornano protagonisti

Nato nel 2007 ad opera di Chris Brown, impiegato di un negozio indipendente di dischi, il Record Store Day in pochi anni ha inglobato tutta la nostalgia di migliaia di persone che non trovano nella tecnologia della musica attuale quell’amore passionale che i supporti fisici come cd ma soprattutto vinili riusciavano a trasmettere. Quest’anno, come abbiamo già ampiamente illustrato, il Record Store Day è stato programmato proprio per la giornata di oggi, 21 Aprile 2012 e gli artisti che hanno aderito sono stati davvero moltissimi. L’evento è nato e si è solidificato in terra americana ma, lentamente si è insinuato anche in tutti gli altri paesi del mondo senza dimenticare ovviamente l’Italia. Per quanto riguarda, appunto, il territorio italiano, vi è la lista in ordine alfabetico per città dei negozi che hanno aderito all’iniziativa e questi dovrebbero garantire proprio la pubblicazione speciale degli inediti rilasciati dagli artisti nonché dei packaging speciali e di quelli esclusivi.

Iniziamo proprio dall’elenco messo a disposizione dal sito ufficiale del Record Store Day per quanto riguarda i negozi italiani che hanno deciso di aderire all’iniziativa; come si può vedere essi non sono tantissimi ma ovviamente si concentrano maggiormente nelle grandi città italiane. Fra questi si notano alcuni nomi storici nel nostro paese e, il Record Store Day può essere una buona occasione anche per immergersi nuovamente nella musica intesa quasi fisicamente, intesa come un supporto da poter stringere fra le mani e sentire proprio. Proprio per sottolineare l’importanza di questo evento che porta con sé, soprattutto, quasi una vera e propria visione musicale, ecco che alcuni negozi si sono quasi immolati per realizzare qualcosa di carino e utile come il Foolica Records che ha promosso il cosiddetto acquisto 2×1, prendi due dischi e ne paghi uno.

Record Store Day 2012

Record Store Day 2012 | Logo

Record Store Day 2012: le uscite discografiche & i negozi che hanno aderito all’iniziativa

Il claim del Record Store Day sembra essere “‘I negozi di dischi non ti salvano la vita, ma possono renderla migliore” frase di Nick Hornby ma che si adatta perfettamente allo spirito di questa giornata. Il padrino ufficiale della manifestazione è Iggy Pop a cui facciamo gli auguri che proprio oggi compie sessantacinque anni. Ci troviamo dunque davanti ad una storia musicale che vuole essere ricordata ma soprattutto che vive ancora: ecco che anche La Repubblica ha voluto sottolineare questo momento con alcune foto dei negozi più “caratteristici” a livello mondiale che aderiscono all’iniziativa: si va da uno storico locale di Londra passando per la California fino a Sydney senza dimenticare Madrid e Berlino.

Passiamo però ora a vedere meglio gli artisti che hanno aderito all’iniziativa e si va da Eddie Vedder con i Pearl Jam toccando David Bowie passando per Wilco, Leonard Cohen, Arcade Fire, Arctic Monkeys, Lana Del Rey e niente mento che Bruce Spingsteen che per l’occasione pubblicherà un singolo proprio su supporto solo fisico e ha invitato, recentemente, i fan proprio a comprare il suo ultimo disco “Wrecking Ball” in un negozio vero e proprio evitando sia le grandi catene commerciali sia il download. Per quanto riguarda, invece, il mercato italiano vi sono i Litfiba, Marlene Kuntz e molte ristampe che potrete trovare nell’elenco completo. Come vi avevamo già spiegato nell’introduzione di questo evento, vi sono sostanzialmente tre categorie di prodotti in vendita durante questa giornata simbolo: i prodotti rari e limitati per regione, quelli esclusivi e gli inediti.

Ecco dunque che guardando la lista internazionale dei prodotti che verranno rilasciati proprio durante questo Record Store Day 2012 spunta il vinile viola degli Arctic Monkeys di cui abbiamo già avuto modo di parlare con la loro “Electricity” passando per Florence and The Machine che riproporrà “Shake It Out” senza dimenticare i Garbage che daranno alle stampe la loro fresca “Blood For Poppies”. Non vi resta che immergervi in uno dei negozi sopra citati e dare libero sfogo, per una volta, alla musica, quella vera, quella fisica.

Tags: , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi