Video Regina Spektor - What We Saw From The Cheap Seas Artwork © Facebook Official Page

Pubblicato il ottobre 23rd, 2012 | da Carmen Pierri

0

Regina Spektor e l’ultimo video “How”

L’ultimo album di Regina Spektor è uscito lo scorso maggio, ma l’ultimo video “How”  è stato reso disponibile pochi giorni fa sul web.
Il videoclip, ispirato agli anni ’40 con influenze moderne,  è nel pieno stile della pianista e cantautrice dalle origini russe: immagini invecchiate, foto in bianco e nero e stamps dal sapore vintage danzano sulla ballata strappalacrime tratta dall’ultimo album.

Ispirazioni femminili come quelle venute da Tori Amos e Fiona Apple non hanno fatto altro che donare un’aria sofisticata a tutti i lavori discografici della pianista e cantautrice, e ispirazioni musicali come quelle dei Beatles e Chopin hanno completato quelle melodie con un innovativo gusto classico che la cantautrice ci regala da più di dieci anni.

L’ultimo album di Regina Spektor è un insieme di generi tenuti insieme dalla sua straordinaria e delicata voce che riesce a dare forma e valore anche alla melodia più semplice e banale.
Quest’ultimo non è di certo il caso del sesto album della cantautrice: prodotto da Mike Elizando (famoso per aver collaborato con rapper come Jay-Z, Dr.Dre ed Eminem), è un lavoro raffinatissimo di variopinti momenti beat, i quali rafforzano il sound delicato e discreto tipico della zarina della musica anti-folk, dando un carattere al bianco e nero del suo Steinway.

Regina Spektor – What We Saw From The Cheap Seas – Artwork

How è un brano dal mood nostalgico, e sebbene non sia facile trattare un tema come quello dell’amore interrotto dalla morte, l’artista l’ha saputo fare donando al pezzo la giusta leggerezza. Parole importanti risiedono nelle liriche di “How”, ma la pulizia delle tonalità e la dolcezza vocale hanno saputo rendere il pezzo strappalacrime anche romantico in certi momenti.
Un’artista dall’estro bimbesco e unica nel suo genere Regina Spektor, che non smetterà mai di sorprenderci e che sarà pronta a sperimentare sicuramente in tutti i suoi lavori futuri, senza lasciare indietro il suo fedelissimo pianoforte.

Tags: , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi