Interviste Rigo - Artwork "Angeli e Demoni"

Pubblicato il dicembre 12th, 2013 | da Vittoria Borgese

0

Rigo Righetti ci racconta “Angeli e Demoni”, il nuovo album solista

Quello di Antonio Rigo Righetti è un nome che il grande pubblico conosce bene data la lunga e proficua collaborazione come bassista di Luciano Ligabue, con cui ha calcato il palco per molti anni; una collaborazione che ha oggi lasciato spazio alla realizzazione di lavori più personali  attraverso i quali raccontare emozioni vestendo i panni di cantante e interprete. Da poco più di due mesi è disponibile “Angeli e Demoni” il nuovo album solista di Rigo che ha deciso di intraprendere questo percorso raccontando un mondo di contrasti tra la parte maschile e femminile, tra il bene e il male: 13 sono i brani del disco al quale ha lavorato, in veste di autrice dei testi, Sara Del Popolo che ha messo le sue composizioni nelle mani del cantante modenese perché le traducesse in musica.

“Le parole scritte da Sara – racconta Rigo – mi son giunte viaggiando nell’etere, a volte di notte, in quella terra di nessuno ove viaggia il codice binario, spesso di giorno, io le ho lette e ho imbracciato la mia amata e scartazzata Epiphone acustica e ho cominciato a strimpellare e salmodiare improbabili inni laici su giri d’accordi”. Il disco è stato anticipato dal singolo “Dimmelo” del quale è stato pubblicato un video ufficiale: un pezzo decisamente rock, dominato dal drumming impetuosamente emiliano di Robby Pellati (batterista storico di Ligabue).

Rigo Righetti

Noi di MelodicaMente abbiamo intervistato Rigo per scoprirne di più su “Angeli e Demoni”.

D. È da poco uscito il Suo nuovo album solista, “Angeli e Demoni”, un disco che già dal titolo svela quale sia il fil rouge che lega le tracce: racconto di opposti e contrasti?

Il racconto di una dialettica che c’è tra le due parti che compongono ogni essere umano, la parte maschile e la parte femminile, non è un conflitto ma quello che si dicono queste due parti nella vita di tutti giorni. Una serie di scelte che tutti giorni siamo portati a dover compiere, dalle più quotidiane e minuscole fino quelle più importanti. Questa è la base di partenza di Angeli e Demoni.

D. I testi dell’album sono stati scritti da Sara Del Popolo: come nasce questa collaborazione? E cosa l’ha guidata nel mettere in musica quelle parole?

La collaborazione è nata sul web perché Sara ha voluto fortemente che io scrivessi le musiche senza ricevere alcun tipo di indicazione musicale ma basandomi fondamentalmente sulla libertà che potevo avere nell’interpretare le sue parole.

D.Il grande pubblico lega il Suo nome a quello di Luciano Ligabue per la lunga collaborazione che vi ha visti affiancati sul palco e nella realizzazione dei suoi dischi più celebri: quando è nata l’esigenza di portare avanti lavori più personali?

Il lavoro di bassista è un lavoro che mi piace e che continuo a svolgere, in questo momento sto collaborando con Danilo Sacco. L’esigenza di cantare le mie canzoni, di raccontare la mia storia è nata negli ultimi cinque anni. Se non lo avessi fatto sarei stato male. Non è semplice ma amo farlo.

D. “Dimmelo” è il brano scelto come primo singolo di “Angeli e Demoni”: secondo lei è il pezzo che meglio racchiude lo spirito del suo ultimo lavoro?

Non so che pezzo rappresenti meglio angeli e demoni sicuramente “Dimmelo” è un brano molto rock che si presta a fare da apripista a tutto l’album, essendo caratterizzato dalla tipica irruenza del rock per come lo intendiamo io, Robby Pellati e Mel Previte.

D. Irrinunciabile per lei è la dimensione live: porterà in tour il nuovo lavoro?

Lo sto portando, il live è la dimensione ideale per un musicista come me. Mi piace suonare dal vivo e sono contento di farlo il più possibile…

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi