News

Pubblicato il novembre 16th, 2009 | da Luisa Fazzito

0

Sanremo 2010: Daniele, D’Alessio e Ranieri insieme per un brano in dialetto? Intanto la novità scatena le polemiche

Pino Daniele e Gigi D'Alessio

Secondo La Stampa, l’effetto del nuovo regolamento del Festival di Sanremo che consente l’uso di dialetti nelle canzoni in gara, avrebbe ispirato alcuni cantautori a partecipare. E’ il caso del Trio d’eccezione formato da Pino Daniele, Gigi D’Alessio e Massimo Ranieri i quali dovrebbero presentare un brano in dialetto napoletano.
La notizia dei brani dialettali ammessi alla kermesse ha suscitato entusiasmo in alcuni artisti e un pò meno in altri. Andrea Mingardi infatti avrebbe dichiarato che proprio in questi giorni stava lavorando ad un brano dance rock in dialetto e di avere intenzione di portarlo proprio a Sanremo.
Little Tony invece ha un’idea completamente diversa:
Sanremo in dialetto? Ormai siamo alla frutta. Non ho nulla in contrario contro il dialetto il problema è che non ci sono più belle canzoni e ormai si inventano di tutto“.
Favorevole alla novità è la Lega Nord che, attraverso il commento del ministro Luca Zaia si difenisce felice dell’iniziativa. Contraria invece rimane la Fimi (Federazione dell’industria musicale italiana) secondo la quale il festival di Sanremo dovrebbe rimanere il festival della canzone italiana, mentre si sarebbe potuto dare spazio ad altri eventi per la promozione delle culture dialettali.
E voi da che parte state?

Tags: , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Rispondi

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi