News Arisa e Jose Feliciano a Sanremo 2012 | © TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

Pubblicato il febbraio 17th, 2012 | da Chiara B

2

Sanremo 2012, Arisa Josè Feliciano un duetto di emozioni forti

Una delle rivelazioni di questo Festival di Sanremo 2012 è Arisa, volto sicuramente noto, anzi nato proprio da questa manifestazione. In questa edizione, però, si presenta in una nuova veste: ha abbandonato occhialoni e mise oltre ogni forma di gusto immaginabile, ma soprattutto ha abbandonato le canzoncine-filastrocca, per dedicarsi ad un tipo di musica nuova.
Un’Arisa bella, elegante, raffinata, dotata di grande classe e di una voce profonda, che gestisce con sapienza, ecco ciò che ci viene mostrato. E piace, sì, piace molto al pubblico questa versione aggiornata, commuove tanto in questo Sanremo 2012, tocca le corde dell’anima.
Lo ha fatto sia con il brano in gara “La notte” sia ieri sera con Josè Feliciano, suo ospite nel contesto della serata “Viva l’Italia nel mondo”.
Il brano che ha deciso di portare è “Che sarà“, scritto da Jimmy Fontana, Franco Migliacci e Carlo Pes e portato al grande pubblico ed al successo proprio da Josè Feliciano al Festival di Sanremo 1971. Da allora sono passati quaranta anni, ma la canzone non ha perso forza, anzi, col tempo sembra averne acquistata ancora di più.

Arisa e Jose Feliciano a Sanremo 2012 | © TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

Il duetto tra Arisa ed il cantante portoricano è stato uno dei più riusciti, erano ben calibrate le dosi delle loro due parti, lei ha lasciato molto spazio a Feliciano, rendendogli quell’omaggio silenzioso che si tributa ai grandi. Ne esce un’esibizione molto raffinata, senza eccessi di voce né di sentimentalismi, hanno commosso tutto il pubblico. Deformazione professionale vuole che io tasti gli umori di parenti amici conoscenti in contesti simili, fungono da campione. Ebbene, ieri sera tutti sono rimasti colpiti da Arisa e Josè Feliciano, tutti commossi. Niente da fare, quando una canzone è bella e viene cantata bene, l’effetto è sempre magico.
Subito dopo, sempre assieme, ma con la cantante lucana sempre un passo indietro per rispetto, è stata la volta per questa coppia di cantare “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones” di Gianni Morandi.

Il conduttore di Sanremo non sapeva quale brano proprio avrebbe cantato Feliciano, è rimasto colpito quando lui gli ha rivelato di voler fare proprio questo pezzo.
Nella serata di ieri delle canzoni italiane famose nel mondo non ce n’è stata neppure una di Morandi, probabilmente per evitare un “conflitto di interessi”, ma un suo pezzo ci sarebbe stato bene. Insomma, in generale un duetto ben riuscito, di grande classe. Brava Arisa.

“Que serà” duetto Arisa – Josè Feliciano

C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones” assieme a Gianni Morandi:

Tags: , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



2 Responses to Sanremo 2012, Arisa Josè Feliciano un duetto di emozioni forti

  1. Marcello says:

    Fantastico Jose, poco da dire. Eppoi che nessuno sa che chitarrista incredibile sia Jose… altroche Brian May!

  2. Mauro says:

    Poche volte è possibile ascoltare una chitarra, una voce ed Arisa in un brano che fa parte della nostra storia.
    Grazie jose, grazie Arisa. Straordinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi