News Alessandro Casillo vince Sanremo Giovani 2012 | © Daniele Venturelli / Getty Images

Pubblicato il febbraio 18th, 2012 | da Chiara B

0

Sanremo 2012: polemiche vittoria Casillo, meglio la Mou?

Il Festival di Sanremo 2012 ieri sera ha eletto il suo primo vincitore nella categoria Giovani: Alessandro Casillo si è aggiudicato la vittoria, lasciandosi alle spalle la superfavorita dalla critica e dalle radio Erica Mou. Ma il giovane cantante, volto già noto grazie al programma televisivo di Canale 5 “Io canto”, è stato sostenuto dal pubblico, che lo ha televotato e gli ha consegnato la Golden Share del web.
La stampa e le radio avevano nel frattempo eletto la propria vincitrice di Sanremo 2012 Giovani Erica Mou, la protetta di Caterina Caselli. Il verdetto giunto ieri sera ha colpito un po’ tutti, perché i pronostici avevano puntato proprio su questa giovane cantautrice.

Quando è stato annunciato che il vincitore, invece, era Alessandro Casillo, tutti sono rimasti sbigottiti, questa vittoria non era per niente annunciata.
Sebbene questo cantante appena quindicenne provenga da un talent show e tutti immaginassimo il seguito di pubblico molto forte, che lo avrebbe televotato, non molti avrebbero scommesso sulla sua vittoria.

Molte polemiche sono sorte a partire da questo verdetto e dal potere che viene attribuito al televoto: come ogni volta in queste circostanze al pubblico viene data la possibilità di scegliere il vincitore, poi a seconda che il verdetto vada bene agli addetti ai lavori tale giudizio viene reputato buono o ridicolo.

E’ questo il caso della vittoria di Alessandro Casillo, su cui si sono scatenati i tecnici (per usare una parola cara a questo Sanremo 2012) che sostenevano invece Erica Mou, poi insignita del Premio della Critica non a caso.

Il televoto è un’arma a doppio taglio, perché spesso il pubblico e la critica non hanno la medesima opinione sugli artisti, come è accaduto in questo caso al Festival.
Tra i due ragazzi protagonisti della vicenda, però, sembra non esserci competizione, consapevoli probabilmente che i target di pubblico cui si rivolgono sono completamente differenti.

Riguardo alla propria vittoria ed alle polemiche che sono seguite, Casillo questa mattina in conferenza stampa ha dichiarato:

Vengo da un talent show e molte persone mi seguono per il personaggio che sono. Sto vivendo un’esperienza meravigliosa e spero che duri nel tempo. Sono felice per quello che ho fatto e non posso prevedere il futuro. E’ già una vittoria aver fatto tutto questo in così poco tempo. Per il futuro non so…

Sembra tenere i piedi per terra il ragazzo, sa che il consenso del grande pubblico va ad ondate e lui cavalca giustamente la propria. Con buona pace dei critici.

Alessandro Casillo vince Sanremo Giovani 2012 | © Daniele Venturelli / Getty Images

Non è certo il titolo a determinare il successo, la storia del Festival è piena di esempi di canzoni che hanno vinto e sono finite nel dimenticatoio ed altre piazzatesi agli ultimi posti che hanno avuto successo in seguito.
I titoli sono importanti e nessuno ci sputa sopra, è giusto che quanti sostengono Erica Mou manifestino il proprio disappunto, ma se un pezzo vale davvero, il suo successo lo ha. Se poi c’è il sostegno delle radio a passarlo a ripetizione, come nel caso di questa cantante, vincere Sanremo 2012 conta ben poco, è solo vezzo.

Personalmente non vedo molta differenza tra chi ha un forte pubblico alle spalle e chi ha le spinte delle radio, dal momento che sono queste a decidere quale siano i pezzi da trasmettere e, quindi, quali gli ascoltatori dovranno sentire. Ognuno supporta la propria causa e si fa “sponsorizzare” da chi vuole: questa volta ha vinto una canzone in pieno stile sanremese, se la Mou ha un pezzo davvero forte come tutti sostengono (e sottolineo, se) lo dimostrerà.

In fondo lei proviene dal contesto indie, anche se le radio “pop” l’hanno sempre trasmessa e spinta molto prima di Sanremo 2012, l’intento credo fosse più quello di ampliare il proprio seguito che non puntare al titolo.
Le chiacchere stanno a zero, se non si vince, si prende, incarta e porta a casa. Se, se c’è talento si dimostrerà fuori. Se.

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi