News Teatro Ariston - MelodicaMente

Pubblicato il febbraio 15th, 2013 | da Vittoria Borgese

2

Sanremo 2013 svela la classifica provvisoria dei Big, primo Mengoni

La terza serata del Festival è caduta  nel giorno della festa degli innamorati: e quale modo migliore per festeggiare San Valentino che l’ingresso in scena di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto sulle note di “Vattene Amore”, con l’orchestra diretta da Mauro Pagani? Anche i conduttori di Sanremo 2013 non hanno saputo resistere al fascino della musica e hanno  regalato un simpatico duetto con tanto di fiori e bacio finale. Una carrellata dei pezzi cui cui i 14 Big di Sanremo 2013 sono ora ufficialmente in gara ha preceduto l’inizio delle esibizioni: dopo la divisione delle prime due serate, che ci hanno permesso di ascoltare in ciascuna 7 artisti con i due brani tra i quali scegliere, la terza serata del Festival ci ha permesso di riascoltare ancora le canzoni nel corso della stessa serata.

La coppia Simona Molinari – Peter Cincotti, sempre impeccabili, ha inaugurato la serata; a loro hanno fatto seguito Marco Mengoni, molto più sciolto sul palco rispetto alla performance della prima sera,  Elio e le storie tese  che sul palco hanno offerto minuti di spettacolo puro. Parrucche, quelle braccia finte già proposte nel 1997 in occasione del Festival de “La terra dei cachi” e garofano all’occhiello: questo è il Festival degli Elii. Ci ha pensato poi l’esibizione di Malika Ayane a riportare il pubblico in clima sanremo con un pezzo perfettamente in linea con lo storico stile della kermesse, non prima però che il Maestro Peppe Vessicchio fosse coinvolto in un simpatico schetck con tanto di taglio di barba: souvenir di Lucina a Sanremo.

Dopo le prime quattro esibizioni la gara ha ceduto il passo al monologo di Luciana Littizzetto, che dapprima scherzosamente e poi piano piano sempre più con forza e a tratti visibilmente emozionata, ha portato alla ribalta il drammatico tema della violenza sulle donne. “Un uomo che ti mena non ti ama, un uomo che ti picchia è uno stronzo” – dice con forza l’attrice svestiti i panni irriverenti della comicità e mostrandosi sensibile nei confronti di un tema del quale non è mai troppo parlare. Poi il flash mob: con la Littizzetto sul palco cinquanta ragazze sulle note di “One Billion Rising”.

Luciana Littizzetto - Screenshot

Luciana Littizzetto – Screenshot

Ma è tempo di riprendere la gara: così sfilano sul palco prima i Marta sui Tubi con la potente “Vorrei” e poi Chiara con “Il futuroche sarà”. Nuovo stop dei brani per far posto ad un ospite d’eccezione: Roberto Baggio che visibilmente emozionato arriva all’Ariston e dopo un lungo silenzio chiacchiera con Fabio Fazio. Baggio racconta la sua carriera sportiva, il Pallone D’Oro, l’impegno per la pace nel mondo e la lettera aperta ai giovani che l’ex calciatore  ha letto sul palco dell’Ariston salutato dalla standing ovation.

La gara prosegue con Max Gazzè, apprezzato dal pubblico in Teatro che gli rivolge applausi calorosi; poi ancora la giovane Annalisa che sorprende per la sua presenza sul palco, la prorompente Maria Nazionale che ieri all’Ariston ha scelto di mettere in bella mostra il generoso decolté e Simone Cristicchi.  Dopo l’apparizione di Asaf Avidan, nella serata di martedì, ospite particolarmente atteso ieri è stato Antony and the Johnson  che ha eseguito “You are my sister” . “La canzone è stata scritta per mia sorella”racconta il cantante che aggiunge – “... ci sono stati momenti in cui non stavo bene con me stesso e sfogavo questo su mia sorella, mi sono odiato per averla trattata male e volevo scusarmi, per questo ho scritto a questa canzone”. Un lungo appello sulla crisi del nostro mondo e sul ruolo che le donne dovrebbero avere nella società, quello di Antony Hegarty che con afferma:

Antony & The Johnsons | © Daniele Venturelli/Getty Images

Antony & The Johnsons | © Daniele Venturelli/Getty Images

… la nostra ecologia sta sull’orlo del crollo… Io nella mia musica cerco la speranza per me e il resto nel mondo, la speranza è un movimento che ci porta verso il femminile e le donne sono la chiave : è il momento che sollevino padri e figli  dal ruolo che hanno… nel mio sogno l’uomo avrà una nuova umiltà e ci sarà un passo indietro, le donne invece faranno un passo avanti e forgeranno una nuova strada

Dopo l’intensa esibizione di Antony Hegarty Sanremo 2013 ha lasciato spazio all’ultima tranche dei Big: Modà, Daniele Silvestri, Almamegretta e Raphael Gualazzi hanno chiuso le esibizioni dei Big con una rapida occhiata al sistema di voto. La classifica finale verrà infatti stilata per il 50% sulla base del televoto( 25% del televoto del giovedì + 25% del televoto di sabato)  e per il 50% sulle preferenze della sala stampa.

La giovane pianista Leonora Armellini, con Chopin Studio Opera 10 N^ 3 ha preceduto l’esibizione dei 4 Giovani ancora in gara, dopo i primi verdetti di ieri: Antonio Maggio, Ilaria Porceddu, Paolo Simoni  e Andrea Nardinocchi si contendono i 2 posti per la finale di venerdì.

Ultimo ospite della serata, prima della gara dei Giovani è Al Bano che ha ricevuto un premio alla carriera: “Nostalgia canaglia” e “Felicità” i grandi successi che ha interpretato anche la fianco dell”attrice Laura Chiatti, sostituita poi da Luciana Littizzatto. Finale con un quartetto d’eccezione Al Bano, Littizzetto, Fazio, Chiatti.

Quando era da poco passata la mezzanotte ecco arrivare i primi verdetti: Antonio Maggio e Ilaria Porceddu accedono alla finale e viene svelata la classifica provvisoria dei 14 Big in gara sulla base dei voti ricevuti nel corso della serata. Una classifica che vi proponiamo e che certo farà molto discutere: d’altronde Sanremo è sempre Sanremo.

Classifica provvisoria Big Sanremo 2013:

  1. Marco Mengoni
  2. Modà
  3. Annalisa
  4. Chiara
  5. Raphael Gualazzi
  6. Simona Molinari e Peter Cincotti
  7. Maria Nazionale
  8. Elio e le storie Tese
  9. Daniele Silvestri
  10. Max Gazzè
  11. Simone Cristicchi
  12. Malika Ayane
  13. Marta sui Tubi
  14. Almamegretta

 

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



2 Responses to Sanremo 2013 svela la classifica provvisoria dei Big, primo Mengoni

  1. Valentina says:

    il podio Mengoni-Moda’ abbastanza scontato pero’ Annalisa 3 mi ha sorpresa o.o
    Mengoni cmq vince sto Festival!!!

    il mio podio Silvestri, Marta, Elio-Max-Rafa terzo posto a pari merito!!

    Leonora Armellini: l’amore per la musica*_____*bellissimi i primi piani su mani/tasti :))

    Antony Hegarty che voce*______________*
    ma girando per il web ho visto che li e tutto bello per “tutti” anche i capelli ma se il look cosi lo butta un sardo qualsiasi succedde finimondo perche li la voce non conta come da Antony o.o

  2. oreste says:

    Come si fa a votare marco mengoni io o votato chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi