News barenboim

Pubblicato il dicembre 7th, 2010 | da Paola Donato

0

Scala: la stagione si apre all’insegna della contestazione

La stagione scaligera si apre quest’anno in maniera turbolenta. Nei giorni scorsi numerose critiche sono state fatte sia sulla scelta dell’opera, La Valchiria di Wagner, da molti ritenuta troppo lunga (5 ore) e ostica per via della lingua, sia sulla regia, secondo i detrattori troppo ipertecnologica, di Guy Cassiers. Ma le critiche, si sa, da sempre accompagnano le prime alla Scala e del resto la cosiddetta “primina”, ossia la prima dedicata agli under 30 di due giorni fa ha riscosso il successo dei più giovani.
Quest’anno però alle polemiche dei melomani si sono aggiunte le contestazioni fuori dalla Scala, da parte di studenti e dipendenti dei settori legati alla cultura che hanno protestato contro i tagli alla cultura. Le manifestazioni sono sfociate in tafferugli che hanno portato al ferimento di un poliziotto e di un carabiniere. Ai manifestanti si è unito anche Moni Ovadia che così ha dichiarato: “La cultura non è uno spreco. Per un euro investito in cultura ne ricadono tra i 4 e i 12 sul territorio“. Applausi della piazza hanno segnato l’ingresso in teatro del Presidente Napolitano.
Anche dentro il teatro sono proseguite le critiche ai tagli alla cultura, seppure in maniera molto più tranquilla: il sovrintendente della Scala, Stephane Lissner ha commentato “E’ così in tutta Europa, è triste“, e poi, in riferimento all’assenza del Ministro della Cultura Sandro Bondi ha detto: “Avrà avuto altro da fare“. La risposta del Ministro non si è fatta attendere: “Piuttosto che andare alla Scala mi è sembrato più urgente andare in Senato a votare la legge finanziaria”. Anche il direttore Barenboim, prima che venisse suonato l’inno di Mameli ha voluto leggere l’articolo 9 della Costituzione: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione“.

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi