, il sing..." /> Simone Cocciglia: "#Non è così importante" | MelodicaMente

Interviste NONECOSIIMPORTANTE_cover_500x500

Pubblicato il luglio 13th, 2015 | da Luisa Fazzito

0

Simone Cocciglia: “#Non è così importante”

E’ in rotazione radiofonica dal 5 giugno scorso “#Non è così importante”, il singolo del cantautore abruzzese Simone Cocciglia: un brano reggae allegro e spensierato con il featuring dell’artista Jambo (Giampaolo Bolelli), fondatore della nota band sarda “Train To Roots”, riconosciuta come un’ eccellenza nel panorama raggae europeo, e coautore del brano (prodotto dalla Walla Walla Music Factory) insieme a Roberto Cosimi, Francesco D’Agnolo e Simone Cocciglia.
Il singolo, che sarà accompagnato da un videoclip disponibile a breve su Youtube, è un’ironica analisi della società moderna, è uno slogan, un modo per affermare che “noi saremo sempre noi, indipendentemente dalla realtà che ci circonda“.

“#Non è così importante” arriva dopo il successo di “Enti Serpenti” (inserito nella compilation “Hit Mania Dance Estate 2014”) e “La Mongolfiera” (scelto da Red Ronnie per la rassegna Voci del Mediterraneo e finalista Premio Donida 2014).

Abbiamo scambiato qualche chiacchiera con il cantautore, ecco quanto ci ha svelato.

Simone Cocciglia - Non è così importante

1) “Non è così importante” questo è il tuo nuovo singolo, come nasce questo brano? E cosa vuoi trasmettere?

#Non è così importante è il mio terzo inedito, dopo ENTI SERPENTI e LA MONGOLFIERA. E’ un’analisi ironica di quello che ci accade intorno ogni giorno, c’è chi si lamenta che le cose vanno sempre male, chi afferma che in Italia non si vive bene, chi parla di rispetto con “l’amico sotto il letto”. Ma alla fine.. dimmi che per te “non è così importante”!

2) Il tuo ultimo brano vede la collaborazione di “Jambo”, fondatore del noto gruppo Raggae “Train to roots”, come si sono incrociate le vostre strade?

E’ un onore per me avere la presenza di Giampaolo Bolelli (Jambo) nel brano. Frequentiamo lo stesso studio di registrazione, il Walla Walla Music Factory, inizialmente c’è stata solo una collaborazione per la stesura del testo insieme al mio produttore Roberto Cosimi, successivamente gli abbiamo proposto di partecipare anche nella parte cantata e lui ha subito accettato. Sono felice ed onorato!

3) Questo è il tuo terzo singolo, come si sta evolvendo il tuo modo di scrivere e di approcciare alla musica?

Scrivere vuol dire innanzitutto guardarsi dentro, scavare, cercare, dare forma all’invisibile… Mi sto spingendo sempre di più verso l’interno, verso la mia verità. Ho iniziato a scrivere quasi per gioco, poi ti rendi conto che non ti basta e scendi dentro di te, a carpire emozioni, sensazioni, esperienze e a metterle in Musica.
Sto imparando che le persone vogliono la tua verità e autenticità, perché li rispecchia, li avvicina, li fa sentire parte di quella cosa. E’ un percorso straordinario e sono fortunato a poterlo fare.

4) Tra i vari incontri artistici c’è anche quello con Red Ronnie, quando vi siete conosciuti e in quale occasione?

Sono stato selezionato da Red per la rassegna musicale “Voci del Mediterraneo” che si è svolta in Sicilia (Milo) l’estate scorsa con il brano LA MONGOLFIERA. In seguito sono stato ricontattato per una puntata del “Barone Rosso” in diretta su RoxyBar.tv. Bellissimo incontro quello con Red, è un grande professionista e una persona molto generosa. Spero di rincontrarlo presto.

5) Cosa significa per te essere un cantautore? E quanto influisce la tua città natale nella tua comunicazione artistica?

Essere cantautore vuol dire poter esprimere se stessi al massimo, comunicare i propri colori, le proprie sfumature, i proprio pensieri senza dover usare parole di altri. E’ una possibilità bellissima e mi sento veramente fortunato.
Amo essere me stesso, dare il mio input personale. Per adesso ancora non ho scritto canzoni sulla mia città ma so che prima o poi avverrà, è inevitabile!

6) Sappiamo quanto sia difficile trovare spazi nel circuito musicale, qual è il tuo rapporto con il panorama live?

Adoro il live! C’è il senso di tutto nei live, uno scambio prezioso di energia, tra te, i tuoi musicisti e le persone. Si fa Musica per le persone! Amo emozionarmi ed emozionare, è il senso ultimo di questa splendida arte.
Sinceramente non ho mai avuto problemi in tal senso, ho sempre lavorato tantissimo, penso che se vuoi veramente una cosa, una strada la trovi! Non ho mai aspettato che le cose cadessero dal cielo.

7) Cosa hai in cantiere? Nuovi brani o magari un album?

A breve uscirà il mio primo EP che conterrà i 3 inediti (Enti Serpenti, La Mongolfiera, #Non è così importante) più un nuovo inedito: Ti Sposerò. Nel frattempo sto lavorando su nuovi brani che sicuramente faranno parte del mio primo album. E ovviamente tanta tanta Musica live.
Grazie di cuore a voi per l’attenzione

Tags: ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi