Testi e Traduzioni Simone Cristicchi | © TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

Pubblicato il febbraio 7th, 2013 | da Chiara B

0

Simone Cristicchi, “Mi manchi”. Testo

Una filastrocca in musica che pesca a piene mani dal quotidiano, dalle immagini semplice della vita per raccontarla nella sua semplicità. Simone Cristicchi in “Mi manchi” affronta a Sanremo il sentimento della mancanza, una mancanza che non è necessariamente quella di una donna: nel testo non viene mai citata una lei o un lui, la mancanza è quella dell’amore in ogni sua forma.

Cristicchi ha dichiarato di aver immaginato questo brano come una lettera che un figlio scrive al padre, ma anche come una lettera che un padre scrive ad un figlio: non un punto di vista univoco, a senso unico, esattamente come non lo è questo sentimento. Delicatezza e tenerezza le parole chiave di questo brano.

Tra gli autori del brano compare, ovviamente, lo stesso Simone Cristicchi, che da sempre scrive le proprie canzoni. Con lui hanno contribuito al pezzo anche Di Salvo e Pacco. Oltre a “Mi Manchi” il cantautore romano proporrà sul palcoscenico dell’Ariston il brano “La Prima Volta”. Quale dei due riuscirà a conquistare la giuriae il pubblico votante? Intanto scopriamo il testo di “Mi Manchi”

 

Mi manchi

(di S. Cristicchi – F. Di Salvo – R. Pacco)

Mi manchi
Come manca il mare a un’isola
Come ad un bottone l’asola
Come un mese al calendario
E a un teatro il suo sipario
A una suora il suo rosario
Come le ali a un aeroplano
L’altalena ad un bambino
La sua patria a un emigrato

Mi manchi
Come l’ago ad un pagliaio
Allo Yeti il suo ghiacciaio
Come il vento agli aquiloni
Come il cacio ai maccheroni
E la penna ad un notaio
Come manca un pesce all’amo
Come a volte manca il fiato
E a me dirti che ti amo

Lo nasconderò
Questo nostro amore
Perché tu non lo veda
Perché tu non ci creda
Quando ti dirò che ti amo ancora
E che mi manchi

Mi manchi
Come le radici a un albero
Come il campo ad un trattore
Come al lampo manca il tuono
E al peccato il suo perdono
Al mercato il suo frastuono
Al ciclista la discesa
A un altare la sua chiesa
Come a Dio la mia preghiera

Lo nasconderò
Questo grande amore
Perché il mondo non veda
Perché tu non ci creda
Quando ti dirò che ti amo ancora
Che ti amo ancora
E che mi manchi
Quando ti dirò che ti amo ancora
E che mi manchi

Mi manchi
Come tela ad un pittore
Come adesso le parole
Come a me manca il tuo amore

SEGUI IL NOSTRO SPECIALE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2013

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi