I Subsonica e lo "Specchio" dell'anoressia | MelodicaMente

News Una nave in una foresta

Pubblicato il maggio 11th, 2015 | da Stefano Pellone

0

I Subsonica e lo “Specchio” dell’anoressia

Nell’ambito del “Subsonica Day” che si terrà il 5 giugno all’interno delle sale cinematografiche italiane, i Subsonica presenteranno il lungometraggio di cui il video del nuovo singolo “Specchio” ne è una parte. La canzone, nuovo singolo tratto da “Una nave in una foresta“, parla del tema della anoressia e dei disturbi del comportamento alimentare ed il video è stato diretto dal fedelissimo Luca Pastore.

La scelta della band torinese di dedicare una canzone a questo tema così delicato è nata quando, digitando in rete alcune parole chiave come “specchio, precipizio, anima, gola” mentre il brano stava prendendo forma, i Subsonica si sono imbattuti in alcuni blog sul tema ed hanno potuto leggere alcune testimonianze dirette, lucidissime e toccanti sul tema dell’anoressia. Da qui è nata l’idea del cortometraggio –  come spiegano i Subsonica nel loro comunicato stampa:

Subsonica_anoressia

Subsonica

“Cari terrestri, OGGI succede questo: ESCE “SPECCHIO”, singolo per le RADIO e VIDEO per i vostri occhi.
L’idea è che ci accompagni durante tutta l’estate che trascorreremo a rincorrervi in giro per l’Italia.
Ma non è proprio tutto qui. Il video (che vi apparirà bello strano) è la sintesi di un progetto più ambizioso per il quale occorrerà attendere fino alla data del 5 giugno: il #subsonicaday. Come più volte abbiamo comunicato, il testo di “Specchio” ha a che fare con un problema tanto serio quanto troppo poco dibattuto: questo problema si chiama “anoressia” e si chiama anche disturbi del comportamento alimentare​ che ogni anno provoca numerosi decessi tra le ragazze tra i 12 e i 25 anni. Il videoclip è solo la parte centrale di un cortometraggio (“Specchio”, appunto), che parla con linguaggio a metà tra la video arte, teatro e documentario, della storia di una persona anoressica. Una persona reale, con la quale, insieme al regista Luca Pastore (“Colpo di pistola”, “Corpo a corpo”, “Discolabirinto” etc) ci siamo confrontati. E ci siamo confrontati anche con terapeuti, e con persone che gestiscono strutture dove il problema viene quotidianamente affrontato. Per ora ci fermiamo qui, il cortometraggio lo vedremo in anteprima tutti insieme al cinema il 5 giugno e con quello vedremo anche le riprese di un bel live. Ma così ora, guardando il clip ne sapete già di più.”

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi