News The Strokes - Comedown Machine - Artwork

Pubblicato il marzo 19th, 2013 | da Carmen Pierri

0

The Strokes: disponibile in streaming “Comedown Machine”

Probabilmente Julian Casablancas è uno che nonostante tutto non digerisce le brutte figure, non quelle degli altri s’intenda, probabilmente non manda giù proprio quelle fatte da lui.
Parliamoci chiaro: Angles del 2011 era stato quasi un fallimento, e a coronare questa gran figuraccia è stato l’arrivo del singolo “One Way Trigger” che di più terribili non penso sia stato fatto nella storia della musica. Parecchi di voi penseranno ovviamente che la discografia mondiale sia piena di grandi brutte figure, ma se il pezzo sbagliato arriva da uno che per professione fa il tipo dei pezzi sbagliati allora può passare, ma se a fare il brano disastro è una band che ha dato vita ad una delle correnti musicali più importanti dei nostri tempi allora è una figuraccia doppia. Il brano reso disponibile poche settimane fa è uno dei primi singoli estratti dal quinto album dei The Strokes, intitolato “Comedown Machine“. Dopo l’increscioso episodio che parecchi di voi avranno sicuramente rinominato come “la colonna sonora di un videogioco anni ’80“, “la capata storta di Casablancas“, la band ha deciso di rimboccarsi le maniche e fare roba decisamente più accettabile. Facendo passare il brano per uno scherzo del destino o semplicemente per un “vi proponiamo il peggio così pure se il resto fa schifo lo apprezzerete a prescindere“, la band ha quasi preso in giro tutto il seguito di fan che da anni si strappa i capelli per ogni mossa, e ha cercato di rifarsi con il video di “All The Time” revival dei bei tempi andati quando l’indie rock poteva essere una cosa seria.

The Strokes - Comedown Machine - Artwork

The Strokes – Comedown Machine – Artwork

Probabilmente il video non è risultato essere abbastanza, e così annuncio degli annunci, magno cum gaudio, i The Strokes hanno deciso di donare in streaming integrale il loro quinto album, ovviamente per un periodo di tempo limitato, poco prima dell’uscita ufficiale di “Comedown Machine“. Contenti tutti? Beh penso proprio di si, o almeno penso proprio di si prima dell’ascolto. Qui non ci sbilanciamo per non rovinarvi la sorpresa, ma saremo pronti a darne di santa ragione a Mister Casablancas e a tutti quei riccioluti che di professione fanno i componenti di una delle band più acclamate degli ultimi 10 anni. Speriamo bene, mancano solo 7 giorni e le premesse sembrano ammazzarci tutti i sogni.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi