News Tupac Shakur - Ologramma | © Kevin Winter/Getty Images for Coachella

Pubblicato il settembre 12th, 2012 | da Chiara B

0

A rischio il tour dell’ologramma di Tupac Shakur per bancarotta

Una nuova forte delusione starebbe per colpire i fan che a sedici anni dalla morte continuano a sostenere ed amare Tupac Shakur. Come avevamo già avuto modo di raccontarvi nei mesi precedenti, una azienda statunitense, la Digital Domain, era riuscita a creare un suo ologramma in grado di cantare e muoversi proprio come una persona in carne ed ossa e a presentarlo allo scorso Coachella Festival. Una performance a tutti gli effetti tanto realistica quanto coinvolgente ed emozionante, tutti gli estimatori del rapper ne erano rimasti strabiliati. Da lì l’idea di un tour mondiale, ma la società è fallita ed ora tutto potrebbe essere annullato.

Sembra assurdo, se si pensa che la Digital Domain è un’azienda che, prima di dedicarsi anche all’ologramma di Tupac, si è occupata degli effetti speciali di alcune delle produzioni cinematografiche di Hollywood più spettacolari e più costeose degli ultimi anni, come l’intramontabile “Titanic”, i film della serie “Transofrmers” o quelli della saga “I Pirati dei Caraibi”.

Poi l’idea di riportare virtualmente in vita un personaggio come Tupac, un uomo che ha segnato profondamente la storia del Rap nonostante una carriera (ed una vita) troppo breve, interrotta da dei colpi di pistola a Las Vegas sedici anni fa. La vicenda della performance al Coachella ha fatto il giro del mondo, da lì è stato preso lo spunto per creare un ologramma per molti altri artisti sia del mondo della musica che dello showbusiness in generale, da Freddie Mercury a Elvis Presley.

Ma l’idea ancor più rivoluzionaria e avanguardista è stata quella di utilizzare questa tecinca e questo ologramma per costruire un vero e proprio tour. Uno show con tutti i crismi, musiche, coreografie, scenografie spettacolari, ma anziché portare un altro rapper che cantasse sue cover, Tupac stesso avrebbe cantato sottoforma di ologramma.

Tupac Shakur – Ologramma | © Kevin Winter/Getty Images for Coachella

Un progetto sicuramente provocatorio e complesso da realizzare, ma della cui riuscita i vertici della Digital Domain erano convinti, uno su tutti il proprietario e regista James Cameron. Ora, però, l’azienda ha dovuto dichiarare la bancarotta ed annunciare che il nucleo della società sarà ceduto ad in fondo privato per una cifra pari a 15 milioni di dollari.

Si insinua quindi il dubbio su come la nuova gestione e proprietà dell’azienda avrà intenzione di gestire questo progetto così particolare che coinvolge Tupac. E’ possibile che decidano di portarlo avanti, come anche di privilegiare altre iniziative forse meno originali ma più economicamente sicure ed annullare la tournée in toto. E sarebbe un nuovo passo indietro.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi