Video Foto Daniele Solavaggione:CONCERTO U2 ALLO STADIO OLIMPICO

Pubblicato il agosto 26th, 2010 | da Luisa Fazzito

0

Concerto U2: attivisti di Amnesty International arrestati durante concerto

Durante il concerto di ieri degli U2 a Mosca, la polizia ha impedito lo svolgimento di una manifestazione di alcuni attivisti di Amnesty International diretta allo Stadio Luzhniki dove era in programma il concerto di Bono e soci.

Cinque attivisti sarebbero stati arrestati perchè sorpresi a distribuire volantini e a invogliare i fan che si radunavano al concerto della band inglese di firmare la petizione per pressare le autorità russe ad assicurare alla giustizia gli assassini della giornalista Anna Politkovskaya e per l’attivista per i diritti umani Natalya Estemirova.

Sono dispiaciuto di quanto è accaduto“- ha affermato il capo di Amnesty a Mosca Sergei Nitkin all’agenzia di stampa Interfax – “Non so se Bono sia stato informato di quanto è accaduto. Temo di no. I miei colleghi di Amnesty International, che stanno accompagnando gli U2 nel loro tour, hanno promesso di informare Bono sul vergognoso incidente, che getta un’ombra sul concerto di Mosca“.

Nitkin assicura che in accordo con i manger degli U2, molto impegnato sul fronte umanitario soprattutto con il frontman Bono, e con la gestione dello stadio, diverse ong internazionali hanno organizzato eventi davanti allo stadio. Amnesty, per esempio, ha messo una tenda nella quale venivano raccolte firme per il rispetto dei diritti umani. Di diverso parere è sembrato il capo della polizia di Mosca che ha così giustificato l’azione: “Questo è un chiaro segno di un picchetto non autorizzato: “L’essenza del reato – ha continuato – è stata spiegata loro ed è stato loro detto che i concerti sono cose diverse dalla politica. Ad ogni modo nessuna sanzione è stata applicata contro di loro e l’incidente è completamente chiuso“.

Intanto durante il concerto di ieri Bono ha invitato sul palco il rocker russo Yuri Shevchuk che aveva recapitato al leader della band una lettera in cui gli chiedeva di comunicare a Medvedev l’insoddisfazione dei musicisti rock e degli ambientalisti per le pressioni che subiscono in Russia. L’incontro tra i due si è concluso sul palco in un duetto del classico brano di Bob DylanKnockin’ on Heaven’s Door” che vi proponiamo a seguire.

Tags: , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi