News Concerto Capossela | © Enrico Guerri

Pubblicato il dicembre 17th, 2012 | da Carmen Pierri

0

Ultima data del Rebetiko Gymnastas tour per Vinicio Capossela

Vi ricordate quando vi abbiamo parlato della prima data del tour Rebetiko Gymnastas?  Beh, anche questo tour volge al termine, e Vinicio Capossela suonerà a Roma il 20 Dicembre l’ultimo live al Forte Prenestino.
Dopo aver percorso l’intera penisola, il cantautore insieme ai suoi musicisti greci ringrazierà tutti con una data esclusiva nella capitale, a pochi giorni dal natale, in un’atmosfera magica.
Reduce da più di 30 date, con il tutto esaurito registrato ovunque, prima dell’annunciata catastrofe Maya, Capossela vuole omaggiare tutti i suoi fan suonando all’aperto nella suggestiva piazza d’armi del Forte, spostandosi ovviamente in caso di pioggia nell’area coperta.
I live di Rebetiko Gymnastas si sono tenuti in luoghi dove facilmente lo spettatore poteva sentirsi libero di viaggiare e di sognare con il cuore e con la mente, in luoghi che riportavano alla tradizione popolare, e laddove non fosse possibile, come i live nei teatri, la sua troupe si è occupata di trasformare le eleganti platee di velluto in sgombre aree da rock club.

Concerto Capossela | © MelodicaMente

Concerto Capossela | © MelodicaMente

Partito lo scorso 2 Novembre dal CS RIVOLTA di Marghera, ha portato in tutt’Italia la filosofia del Rebetiko, come lo stesso Capossela ha così definito:

“Il rebetiko è musica nata da una catastrofe, da una grande crisi e da una colossale migrazione. Da allora ha sempre avuto un contenuto eversivo, ha portato in sé il cromosoma della ribellione, della rivolta individuale. Rebeta viene dal turco rebet, ribelle, colui che meno si tira indietro quando le città vanno a fuoco. Il rebeta è uno che non si sottomette al meccanismo del consumo e che semmai cerca la sua bellezza altrove. Scrive John Berger che la musica iniziò dal grido che lamenta una perdita. Il rebetiko è una musica che lamenta quello che tutti noi abbiamo perduto, una musica che non dimentica le sue origini. Si officia in luoghi chiusi, dove si beve e si privilegia lo struggimento individuale. E’ musica che viene dal basso, che si condivide a tavola, come un’eucarestia.”

Fedeli compagni il pianoforte e il calice di vino i quali con la filosofia da palcoscenico ci propongono da sempre un cantautore dallo stile inconfondibile, dalla musicalità intima e calda, caratteristica di un uomo le quali origini appartengono al sud “popolare”.

Proprio con il popolo vuole concludere questa fantastica esperienza cominciata con “Esercizi allo scoperto” la scorsa estate, e il 20 dicembre regalerà un concerto esclusivo per concludere il tour di “Rebetiko Gymnastas“. L’entrata sarà di 5 euro, per chi volesse assistere in esclusiva a questo live, i biglietti saranno in vendita la sera stessa, quindi siete invitati a recarvi al Forte con un certo anticipo.
L’inizio dell’evento è previsto per le ore 22, sperando in una magica serata stellata impreziosita dalla musica di un grande artista.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi