Uscite Discografiche michele-zarrillo_unici-al-mondo

Pubblicato il settembre 21st, 2011 | da Stefano Pellone

0

“Unici al mondo”, il nuovo album di Michele Zarrillo

E’ uscito ieri, martedi 20 settembre, per la Sony Music, il nuovo lavoro di Michele Zarrillo “Unici al Mondo“, ed esce a cinque anni ormai dal disco precedente, “L’alfabeto degli amanti“, che era stato seguito da un “best of” e da un cd + dvd live. Il nuovo album, frutto di un anno e mezzo di lavoro, contiene dieci nuove canzoni che lo confermano musicista internazionale elegante e raffinato, in continua ricerca di nuovi contenuti e di nuovi suoni e arrangiamenti.

Il disco è stato preceduto dal singolo “La prima cosa che farò”, una ballata tra le più belle ed ispirate del cantautore romano, composta con Roberto Guarino, con cui ha anche realizzato e arrangiato l’intero disco. Le altre canzoni del disco sono “Unici al Mondo”, “La prima cosa che farò”, “In questo tempo”, “Dolce incanto”, “Il mio amico timido”, “Quei due”, “La piccola mela”, “Malinconica solitudine”, “Nati in Africa”, “Scegli la preghiera”.

Il nuovo progetto di Zarrillo mette al centro dei suoi testi l’uomo, con tutte le sue emozioni, la sua voglia di costruire un futuro insieme alle persone care, come possono essere una moglie e un figlio: testi intimi e intimistici alternati a discorsi che si calano nel sociale, grazie alla firma di Giampiero Artegiani, amico “storico” del cantautore romano che dopo tanti anni è tornato a scrivere con e per lui. Per capire che atmosfere si respirano in questo disco, basta citare una strofa della canzone che dà il titolo al disco, “Unici al mondo”: “Ognuno di noi è unico al mondo, ognuno ha una storia, un destino, una via, ognuno ha il suo tempo”. Quasi uno slogan, a voler evidenziare la nostra unicità.

Sentiamo come Zarrillo presenta lui stesso il suo nuovo lavoro: “E’ un disco che vuole raccontare i sentimenti, il sentire comune dei nostri tempi, che è sempre prevalente nelle mie canzoni, c’è molto amore – d’altra parte è il volano dell’arte fin dalla notte dei tempi, è l’amore che spinge a “creare”, a scrivere canzoni, come nel mio caso. Le storie sono lo spunto, che siano felici o piene di sofferenza. Eppoi la musica è fondamentale nel disco. È stato fatto un grande lavoro musicale in studio, lungo e meticoloso, cosa che di questi tempi è poco usuale: viviamo tempi, infatti, in cui tutto è fatto di corsa e scompare altrettanto velocemente, spesso senza arrivare al grande pubblico. Si bada più alla superficialità, alla parte esteriore, quindi a cosa rappresenta un artista, più che alle sue “opere”, di cui siamo carenti a livello internazionale già da qualche tempo (a parte qualche rara eccezione). Non è facile divulgare, far conoscere (come sarebbe giusto) i dischi, siamo come in un imbuto culturale, a discapito del pubblico”.

Analizzando il disco, nelle nuove canzoni di Zarrillo c’è molta musica e moltissima poesia, come nelle sue migliori canzoni d’amore che da sempre sono state il suo “marchio di qualità” di Zarrillo (citiamo solo “Cinque giorni“, “Una rosa blu“, “La notte dei pensieri“, “L’elefante e la farfalla” e “L’Alfabeto degli Amanti“, tra le tante): su questo filone si innestano pezzi come “La prima cosa che farò” e “Dolce incanto”, oppure la dolcissima filastrocca “La piccola mela”, dedicata al figlio nato da poco. Nel disco sono però presenti anche altri momenti, sia attimi di amara riflessione come nei brani “In questo tempo” e “Il mio amico timido” che momenti di ricerca e di sperimentazione musicale volta verso il jazz, come nei pezzi “Dolce Incanto” e “Malinconica Solitudine”.

Dal prossimo dicembre il cantautore romano comincerà il tour di presentazione del nuovo disco, “Unici al mondo”, nei teatri di tutti Italia: prodotto dalla Color Sound, il tour partirà il 3 dicembre da Torino (Teatro Colosseo) per poi toccare città come Firenze (12 dicembre, Teatro Saschall), Milano (13 Dicembre, Teatro Smeraldo), Bologna (20 Gennaio, Teatro Manzoni), Roma (21 Gennaio, Gran Teatro) e Padova (27 gennaio, Gran Teatro Geox).

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi