News vasco-rossi

Pubblicato il febbraio 7th, 2011 | da Nicolò Fantini

0

Vasco Rossi, 59 anni e non sentirli

Il 7 Febbraio di 59 anni fa nasceva, in un paesino dell’appennino Modenese, Vasco Rossi. Uno dei più grandi fenomeni musicali che il panorama italiano e internazionale abbia mai avuto modo di vedere, ascoltare, discutere.

Vasco Rossi

Sarebbe ripetitivo e addirittura superfluo citare le peripezie che hanno accompagnato il Blasco durante la sua “vita spericolata”, poiché oggi il nostro augurio si soffermerà sulla figura che riveste questo personaggio per il pubblico. Vasco Rossi è infatti un fenomeno senza precedenti, capace di portare ai suoi concerti fan di ogni età, estrazione sociale, pensiero. Le sue canzoni hanno dato occasione anche all’Italia della musica leggera di reclamare una vera  rockstar in casa propria. Milioni e milioni di dischi venduti, concerti memorabili negli stadi, sold out assoluti in partecipazioni come guest star ad eventi come il prestigioso Heineken Jammin’ Festival. Questo è Blasco, questo è un artista di cui dobbiamo essere fieri. Artista, ma non solo. Potremmo definirlo un vero e proprio fenomeno sociale. E non è un caso se ad oggi è ritenuto uno dei più validi interpreti, capace di esprimersi al meglio sia nel ruolo di solista, che in collaborazioni. Una su tutte, quella famosa con Slash, chitarrista storico dei Guns’n Roses. Auguri quindi a Vasco Rossi, per tutto quello che ci ha dato, per il non essersi mai fermato nella produzione più variegata a completa. Per l’aver regalato emozioni a centinaia di migliaia di persone che, ancora oggi, si riversano in massa per seguire il cantautore. Che siano Buoni, o Cattivi..

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore

Nicolò Fantini nasce nel 1991 a Reggio Emilia, città dove tutt'ora vive. Nel 2010 ha portato a termine gli studi superiori presso il Liceo Scentifico. Nello stesso anno è stata pubblicata la sua prima raccolta di poesie dal titolo "Oltre il confine dei sogni", nella quale è presente una sezione in cui sono rivisitati i testi dell'album di Fabrizio de Andrè "Non al denaro, non all'amore, nè al cielo". Attualmente frequenta la facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Bologna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi