Testi e Traduzioni Veronica De Simone - Nuvole che passano - artwork

Pubblicato il febbraio 1st, 2014 | da Luisa Fazzito

0

Veronica De Simone: “Nuvole che passano” testo

Veronica De Simone l’abbiamo conosciuta lo scorso anno tra i concorrenti della prima edizione italiana i The Voice of Italy, scelta da Raffaella Carrà che in lei ha subito colto la sensibilità e la stoffa del vero artista. Il passaggio dal palco del talent show a quello più rinomato del Teatro dell’ariston è stato breve e così quest’anno la ritroviamo tra i cantanti selezionati per partecipare al Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte.

A Sanremo Veronica De Simone porterà il brano “Nuvole Che Passano“, brano che sarà incluso nell’album “Ti presento Maverick” in uscita il 20 Febbraio. “Nuvole che passano” racconta di un amore puro, la storia di due innamorati e delle difficoltà che attraversano nel corso degli anni riuscendo comunque a mantenere l’amore puro ed eterno.

Veronica De Simone – Nuvole che passano – Testo

Ricordati novembre
Quando hai stretto la mia mano
Ero impaurita e pallida
Poi non me l’aspettavo
Che nel momento esatto
In cui credevo di affogare
Fossi proprio tu, tu che mi vuoi salvare

Autunno, grigio autunno
Un cielo gonfio che non piove
Non so perché mi abbracci
So soltanto che volevi
Poi mi accarezzi gli occhi
E io smetto di tremare
Piove finalmente
Che non si può fermare

Sono solo attimi
Stelle che poi cadono
Stagioni che si inseguono
Tra nuvole che passano
Inverno sotto il freddo
Rosso sangue sulla neve
Domani parto ancora
E ho solo voglia di morire
Mi chiedi tutto bene, Sei arrivata?
Poi mi dici Io ci sono, io ti aspetto
Noi due siamo amici

Gennaio disperato
La tua luce sempre accesa
Nel buio rotolando
Fino in fondo alla discesa
Se cado cento volte mi raccogli e non ti stanchi
Il sole quando ancora io mi sento niente

Sono solo attimi
Stelle che poi cadono
Stagioni che si inseguono
Tra nuvole che passano
Ricorda maggio
quando l’hai chiamato col suo nome
Che amore è solo amore non esiste altro nome
Per dire tutto questo bene che non so spiegare
Per dire tutto questo che ci scoppia dentro il cuore
Primavera lilla
Ubriaca in mezzo ai tigli
Vivremo in una casa bianca, avremo cento figli
Felicità non è che una parola, non è niente
E’ camminare scalzi confusi tra la gente

Sono solo attimi
Stelle che poi cadono
Stagioni che si inseguono
Tra nuvole che passano
Estate blu di notte che mi vieni incontro piano
Gli occhi dentro gli occhi, mi sorridi, ti aspettavo
E pelle sulla pelle
Il tuo profumo nel mattino
Ti guardo mentre dormi, amore mio vicino
Ricordati di agosto e di ogni stella che è passata
Fra i tuoi capelli scuri sopra i nostri corpi uniti

Cammini sulla sabbia
E io ti guardo da lontano
Mentre il pomeriggio muore
Nel volo di un gabbiano
Na-na-na-na-na-na
E Sono solo attimi
Stelle che poi cadono
Stagioni che si inseguono
Tra nuvole che passano.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi