News wind_music_awards

Pubblicato il maggio 27th, 2011 | da danniapavan

0

Windi Music Award 2011, 5 anni di festa della Musica italiana

Per il terzo anno consecutivo l’Arena di Verona si conferma capitale indiscussa della musica italiana ai più alti livelli con i Wind Music Awards, manifestazione che a 5 anni di vita continua ad andare a gonfie vele, risultato  tutt’altro che scontato in un periodo in cui il panorama dell’industria musicale italiana fa fatica a organizzare e mantenere in vita eventi di durata.

Stamattina, alla conferenza stampa delle due serate che verranno registrate questa sera e domani, e saranno trasmesse dall’emittente televisiva Italia 1 il 7, 14 e 21 giugno, i presenti hanno sottolineato il successo dell’evento. Ma ciò che hanno ribadito con forza è che si tratta di una festa della musica italiana tout court realizzata grazie alle sinergie messe in campo su più fronti. La conferenza stampa non è stata un  mero rito autocelebrativo, ma più di ogni altra cosa un’occasione di rilancio in un’ottica di lungimiranza per espandere una manifestazione che nel panorama musicale rappresenta, di fatto, l’evento televisivo più importante.  L’accento non è stato posto tanto sull’aspetto televisivo quanto al contenuto, ovvero la Musica, aspetto fondamentale sottolineato da tutti i presenti. Francesco Girondini, sovraintendente di Fondazione Arena ha  ha  espresso  con orgoglio che I WMA soono un importante riconoscimento per quello che fa la città di Verona per la musica. Il ritorno in città per il terzo anno dei Wind Music Awards confemano che Verona, piccola città,  non è solo più la capitale della lirica, ma di tutta la musica italiana“. Gli fa eco Alessandro Saba, responsabile delle produzioni di Italia 1 sottolineando che “Da quando i WMA sono iniziati 5 anni fa la televisione è molto cambiata. Nella moltiplicazione delle reti televisive con offerte diversificate la realtà è molto più frammentata. Per una rete generalista come noi gli eventi sono fondamentali, e i WMA sono diventati l’evento musicale più importante sicuramente per noi, e certamente uno dei più importanti di tutta la televisione italiana. Ci auguriamo che le collaborazioni proseguano a lungo“.
Ferdinando Salzano, amministratore delegato di Friends & Partners Group che cura e organizza l’evento, esordice esprimendo  il volore di aver trovato una casa come Italia 1 e Wind per dà a chi come noi lavora nel mondo della musica, il pretesto di per promuovere la musica, parlando solo di musica, tutto al servizio della musica.” Poi ha illustrato il meccanismo che nel corso delle due serate di gala premierà  gli artisti: i riconoscimenti saranno riconosciuti agli artisti che hanno pubblicato e venduto nell’arco di tempo che va da maggio 2010 a maggio 2011, oltre 120 mila copie per il disco multi platino, 60 mila copie per il platino e 30.000 copie per l’oro.  Inoltre,  sempre  ai più grandi artisti nazionali, verrà riconosciuta la ‘categoria’ Digital Songs per i brani che hanno avuto oltre 60.000 di download come multi platino e 30.000 download per il platino. Oltre al meccanismo che sottosta alle premiazioni ha ribadito che I premi sono un pretesto per lo spettacolo, per fare 10 ore di sola di musica in televisione. Tutto il resto sono quello che noi chiamiamo orpelli televisivi. Da quando siamo partiti’ aggiunge la cosa sta diventando sempre più grande” e con tono ironico aggiunge che questo un po’ lo preoccupa da un punto di vista del budget “perché il numero delle camere d’albergo che occupiamo aumenta ogni anno:  ora siamo a quota 400. Grande risultato.
Tutto ciò dice di come la manifestazione sia considerevolmente cresciuta nel tempo facendo crescere di conseguenza anche i numeri dell’indotto:  tra premiati e premiatori per l’edizione del 2011 dei Wind Music Awards saranno presenti 100 artisti tra cui 50 che si esibiranno, 80 canzoni e più di 200 tecnici. Numeri importanti che al di là del peso matematico, sottolineano l’impegno che tantissime persone a diversi livelli mettono nella promozione della musica a livello nazionale. Salzano rivolge un ringraziamento anche allo sponsor Wind, rappresentato dal direttore Business Unit Mobile Maximo Ibarriasia: “Per uno come me, che opera nel mondo della musica, è importante avere trovato partner come Wind e Italia 1 ci permette di premiare la musica”. Si unisce GianMarco Mazzi per Arena Extra: “A volte il mondo della musica storce un po’ il naso di fronte ad accostamenti con marchi, ma in futuro ci sarà sempre più bisogno di aziende come Wind, che con il suo sostegno fa una vera e propria opera di mecenatismo”.
All’Arena di Verona, che per la terza volta consecutiva ospita la manifestazione, stasera e domani saranno assegnati sei premi speciali realizzati da un orafo veronese,  Roberto Benetti,  con più di 100 ore di lavoro. L’onore andrà ai Negramaro per l’intenso lavoro, a Zucchero per il profondo rapporto con la città, a Maria DeFilippi “per l’ipegno che ha dato nella musica”, perché, dice Mazzi, “con il suo talent show e il 99% della conoscenza della musica dei giovani che forma è dovuta ai talent. Fino a qualche anno fa i giovani non sapevano nemmeno chi fossero grandi personaggi come Tenco”.  Con loro riceveranno il premio speciale Fiorella Mannoia per il suo impegno nel sociale, Gino Paoli per la meravigliosa carriera e  Giorgio Panariello per la sua comicità. Non mancheranno i premi attribuiti dalle associazioni di categoria. Sottolinea Mazzi che “il criterio della premiazione non è legato alle vendite, ma ai progetti messi in piedi. E’ importante” aggiunge Salzano, “che in 10 ore di musica si dia spazio  dai progetti in cui la discografia sta investendo”.
A margine della conferenza stampa  le domande dei giornalisti mettono in luce l’importanza di offrire uno spazio ai giovani artisti, scoprendo così dalle parole di Mazzi e Ibarriasia che sono già tre anni che cercano di realizzare l’idea, ma la questione è sempre legata all’annoso problema del budget.  E Salzano aggiunge: Il mio sogno sarebbe quello di avere una o due puntate in più, magari a settembre, dedicate al lancio della musica nuova, non solo alla premiazione di quella dell’anno passato”. Saba di Italia 1 però,  aggiunge che dal punto di vista televisivo, bisogna trovare una formula adatta con uno specifico taglio e percorso narrativo che risulti accattivante. Non resta che attendere, per le novità. Intanto dal 31 maggio sarà disponibile una compilation con due cd che raccolgono i brani degli artisti di tutta la manifestazione.

Grande ritorno alla presentazione dei WMA l’amata Vanessa Incontrada che con eleganza ed ironia saprà portare nelle case di tutti gli italiani un valore aggiunto ad una grande manifestazione. Al suo fianco Teo Mammuccari che per sua stessa ammissione sarà l’elemento di disturbo per infastidire Vanessa. Musica e divertimento, connubio perfetto.

Sul palco di questa sera Giovanni Allevi, Biagio Antonacci, Stefano Bollani, Marco Carta, Carmen Consoli, Cesare Cremonini, Gigi D’Alessio, Due di Picche (JAx e Neffa), Elisa, Fabri Fibra, Raphael Gualazzi, Il Volo, Ligabue, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Modà, Negramaro, Noemi, Nomadi, Virginio, Roberto Vecchioni, Renato Zero, Zero Assoluto, Nina Zilli, Zucchero. Osptiti internazionali Beady Eye di Lya Gallagher.

Le stelle della musica italiana sono pronte per accendersi in una grande festa. Non c’è che da confidare nelle condizioni metereologiche.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi