News One Direction

Pubblicato il novembre 2nd, 2012 | da Carmen Pierri

0

X Factor 6, fuori Alessandro tra le polemiche. Si salva Romina

Terza Puntata di X Factor 6 dal Teatro della Luna, il Live Show comincia in grande stile (o no?) con l’esibizione degli Scissor Sisters in uno dei grandi successi di classifica attuale “Only The Horses“.
Si respira un’aria tutta giovane durante questa puntata, forse sarà l’influenza delle fan dei One Direction o sarà semplicemente il tema “Let’s Band” ?
Dopo un video introduttivo con le immagini dei più grandi gruppi di tutti i tempi, la gara comincia e ad aprire le danze è Chiara con I Want to Hold Your Hand cover dei Beatles del gruppo glam Sparks. Niente da dire sull’esibizione della cantante, come sempre la sua performance è perfetta vocalmente e anche l’ammiccante atteggiamento apertamente chiesto da Morgan ci propone la giovane stramba in un modo diverso, mettendo d’accordo tutti i giudici con giudizi più che positivi.

La seconda esibizione tocca a Daniele, Under di Simona, che dopo aver espresso i suoi dubbi sull’assegnazione di Tutti i Miei Sbagli dei Subsonica, si esibisce e rende tutto impeccabile. Arisa gli rimprovera di avere sempre la stessa espressione, Morgan crede lui non abbia capito per niente il senso del pezzo e che nonostante abbia cantato meglio di Samuel, per le prossime volte dovrà fare affidamento sul suo talento nudo e crudo senza sovrastrutture superflue.

Per questa terza puntata i Frères Caos mostreranno il lato profondo del loro animo più giocherellone e così, la loro giudice Arisa ha deciso di affidargli un pezzo “da classifica” meno di nicchia della settimana scorsa e cioè Little Talks degli islandesi Of Monsters and Man. La performance non è male,  ma di certo non sono un paio di saltelli a rendere sbarazzina la reputazione dei fratelli morenti, fatto sta che, come gli stessi giudici sottolineano, nonostante non sia brillante la parte vocale, probabilmente sono un discorso discografico molto interessante per il loro atteggiamento dark e quindi raffinato (come dice Morgan) sul quale si può contare tranquillamente.

Arrivato il momento di Nice, si mettono in evidenza le difficoltà della giovane under nell’affrontare il pezzo dei CamaleontiL’eternità ( di Ornella Vanoni) ma al di là di tutto la sua performance è davvero impeccabile, ha un atteggiamento fantastico e una potenza vocale invidiabile. I giudizi positivi da parte dei giudici si sprecano, Arisa ancora una volta esprime tutta l’ammirazione per la giovane cantante dicendole che anche la grande Florence and The Machine ha attraversato un percorso musicale molto simile al suo (portandola poi ovviamente al grande successo attuale).

Alessandro, new entry tra i talenti di Simona Ventura, si esibisce con Name and The Number dei Curiosity Killed The Cat, pezzo funky davvero a pennello per le vocalità del giovane under che rende felice il suo giudice e convince gli altri componenti della giuria del suo talento e della sua vocalità davvero nuova e particolare come non si era mai visto prima. Morgan lo definisce figo, sexy e groove, elementi essenziali per un cantante funky come lui.

L’attesissimo Ics porta sul palco di X Factor 6 i King Crimson in una performance di 21th Century Schizoid Man davvero sensazionale: le liriche scritte dallo stesso rapper sono onnipresenti, complici visual ed effetti speciali davvero eccezionali, fanno sì che la performance dell’Over di Morgan sia qualitativamente indiscutibile ( a parte il giudizio di Simona Ventura, che ignorando l’esistenza del Crossover e di gruppi come i King Crimson si giustifica dicendo di non aver capito niente).

La prima manche è finita e vede Alessandro come primo concorrente al ballottaggio. L’aria giovanile percepita durante tutta la puntata sta pesplode in un boato con l’entrata della band One Direction  sul palco di X Factor.
Alessandro Cattelan ci mostra le immagini della boyband a contatto con i concorrenti e dopo urla e capelli strappati da un’orda incontrollabile di ragazzine under 16 dà il via alla seconda manche.

Cixi canta Sing It Back di Moloko e sebbene la sua performance non abbia nulla di stonato, dobbiamo riconoscerle di aver donato un carattere black al pezzo discopop per eccellenza della leader dei Moloko Roisin Murphy ( secondo noi questo pezzo non ha fato altro che invecchiare la sedicenne Cixi, che continua a seccarci con il suo parlare in terza persona!)

One Direction

I One Direction a X Factor © Kevin Winter/Getty Images

Rio dei Duran Duran è il pezzo che Morgan ha scelto per Romina, il percorso sperimentale della cantante romana continua nonostante le numerose incertezze. Elio le rimprovera le note bassissime di inizio brano, il suo giudice al contrario, si complimenta per l’atteggiamento e la professionalità con i quali ha affrontato l’assegnazione e lo studio del brano.

Le Donatella si esibiscono con Rocket dei Goldfrapp, privandolo di quella leggerezza tipica della voce di Alison, annebbiata dagli effetti speciali dei microfoni. Assodata la scarsa capacità vocale, le gemelline si riconfermano un grande prodotto discografico futuro e i complimenti vanno tutti al loro giudice che ha saputo intelligentemente scegliere il percorso adatto per le loro doti artistiche.

Novità della terza puntata è l’Enel Choice Performance che dà la possibilità al pubblico seguace di X Factor 6 di trasformarsi per un giorno in Luca Tommasini e scegliere performance, generi e scenografie immaginarie per il Live Show, il tema di questa settimana riguarda il genere musicale da trattare, votabile tramite tutti gli strumenti social e di condivisione di cui il programma si avvale.

Yendry canta Don’t Speak dei No Doubt in un look da Kelis, mostrando la fragilità della sua voce ancora una volta e forse per questo giro, godendo della scelta giusta del suo giudice, riesce a convincere un po’ di più il pubblico esigente, mettendo d’accordo il resto dei giudici sul timbro di voce davvero particolare e raffinato.

L’ultimo ad affrontare la dura prova live è Davide, ancora una volta ancorato a quell’atteggiamento timido del ragazzo della porta accanto che non riesce a dare sfogo al suo testosterone, che ci regala una performance del pezzo de Le Vibrazioni Vieni da me impeccabile. (non potevi dirlo prima che avevi bisogno di una scala per muoverti sul palco?!)

La gara a questo punto si fa sempre più dura e risulta sempre più difficile decidere chi eliminare tra tutti i talenti di X Factor, e il secondo artista ad andare in ballottaggio è Romina.
Dunque scontro tra Alessandro, che si esibisce con un pezzo di Stevie Wonder,  e Romina che canta la versione di Lauryn Hill di Bohemian Rapsody. Dopo il pezzo a cappella la decisione spetta ai giudici, i quali in visibile difficoltà eliminano Alessandro.
I giudizi dei giudici ovviamente vanno a favore di ciascuno dei loro talenti, tranne per Elio e per Arisa, i quali forse sotto suggerimento di Morgan ritengono giusto non abbandonare il percorso di Romina, lasciando fuori Alessandro.

Tutto questo sembra  creare il malcontento nel cuore di Simona, la quale replica che il suo concorrente non ha avuto il tempo necessario a farsi conoscere dal pubblico e che ovviamente è stato penalizzato sotto questo punto di vista anche al televoto.
Al di là di qualsiasi cospirazione penso sia abbastanza difficile prendere una decisione tra tutti questi talenti eccezionali del quale palco di X Factor quest’anno si foggia, è stata soltanto l’occasione che ha fatto l’uomo ladro. Spiegando bene quest’ultimo concetto io penso sia soltanto una questione di “attaccare l’ultimo entrato”. Le prossime due puntate vedranno eliminati due talenti per volta, così da arrivare ad un risultato finale di 6 artisti i quali avranno possibilità di esibirsi nel tanto desiderato inedito.
Ormai siamo nel pieno della gara, e i percorsi di ciascun cantante sono altamente definiti. Ci riesce difficile fare un pronostico per le prossime puntate perché c’è davvero l’imbarazzo della scelta.  Voi pensate sia stato giusto troncare il percorso di Alessandro sul nascere per dare l’ennesima possibilità a Romina? Speriamo Morgan abbia capito la difficoltà della giovane cantante, così da offrirle una seconda possibilità e perché no, creare una digressione divergente alla sperimentazione attuale dal gusto new Wave.

L’esibizione dei One Direction con “Live While We’re Young” sul palco di X Factor

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Rispondi

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi