Reportage Yann Tiersen

Pubblicato il luglio 23rd, 2014 | da Alessia Feola

0

Yann Tiersen: un polistrumentista all’Auditorium Parco Della Musica

Violinista, chitarrista, pianista e tanto altro. Così si è presentato il poli-strumentista francese minimalista di formazione classica Yann Tiersen, all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 22 luglio scorso, per la rassegna “Luglio suona bene”.
Conosciuto per i brani e le colonne sonore di importanti film come “Il Mondo di Amelie” e “Goodbye Lenin”, l’artista ci propone la sua musica con una veste ipnotica, passando dal rock, all’elettronica, al folk, presentandoci i suoi nuovi pezzi tratti dall’album “Infinity”, attraverso numerosi strumenti musicali.

L’album, uscito il 20 maggio di quest’anno, a distanza di tre anni dal precedente “Skyline“, è stato composto in Islanda e sull’isola Ovessan in Gran Bretagna, per poi essere presentato in diverse Città come Londra, New York e Parigi ed approdare in Italia con 7 date nel mese di luglio.

Quello di Roma è stato un concerto non stancante, basato sull’imprevisto e sulla capacità dell’artista e dei suoi quattro collaboratori. Non solo musicista ma anche cantante, capace di commuovere il pubblico tanto da spingerlo ad urlare “grazie”. L’idea di Yann Tiersen è stata quella di iniziare con strumenti giocattolo per poi manipolare i suoni elettronicamente.
L’artista ha comunque riproposto anche vecchi album ed ha inoltre estasiato il pubblico con due assoli di pianola e violino.

Yann Tiersen Roma

Yann Tiersen all’Auditorium Parco della Musica di Roma |© MelodicaMente

Per promuovere la sua ultima opera, Yann ha esordito con un’idea originale: “il cycletour, che lo ha visto protagonista di sei tappe, al fine di incontrare i suoi fan e firmare autografi, percorrendo con la sua bicicletta un tragitto dal 9 al 14 luglio che ha richiamato il simbolo dell’infinito: il nome del suo ultimo capolavoro. L’artista è riuscito a percorrere 1.000 km, fermandosi il 5 ° giorno per una sosta musicale sul bordo dell’acqua, suonando un pianoforte nella cittadina di Brest. Yann Tiersen ha quindi deciso di intraprendere una strada originale per presentare il suo album, diventando un tormentone sui diversi social network.
Su Twitter per esempio è possibile seguirne le vicende, attraverso l’uso dell’hashtag #infinitytour.

Grazie Yann, ti aspettiamo per le prossime tappe!

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Web marketer appassionata di musica, cinema e danza. Curiosa di conoscere nuovi album ed artisti, spaziando dal rock all’elettronica, al folk. Difficilmente rifiuto un invito ai Live e mi diverte ballare, sfogarmi con la musica o semplicemente ascoltare pacatamente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi