News Zucchero| © Lisa Maree Williams/Getty Images

Pubblicato il ottobre 27th, 2011 | da Chiara B

0

Zucchero entra nella Rock & Roll Hall of Fame e sbanca New York

Periodo di grandi soddisfazioni questo per Zucchero. Lo sentiamo nominare poco dalle nostre parti ultimamente e c’è un motivo ben preciso: dopo aver girato l’Europa il “Chokabeck Tour 2011” è sbarcato nel Nuovo Continente. Dal 14 al 18 Ottobre lo hanno atteso quattro date in Canada, dal 19 al 29 invece otto concerti negli Stati Uniti. Particolarmente degne di attenzione i concerti che Zucchero ha tenuto il lo scorso 23 Ottobre a Cleveland ed il 25 sera a New York. Due occasioni particolari per il nostro cantante, per due motivi differenti.

Zucchero| © Lisa Maree Williams/Getty Images

Domenica scorsa, infatti, non si è esibito in un teatro o in un palazzetto qualunque, ma il signor Fornaciari ha suonato nella prestigiosa Rock and Roll Hall of Fame. Prima della sua performance il presidente della R&RHOF lo ha accompagnato a visitare il museo annesso al teatro, dove sono contenuti alcuni tra i cimeli più celebri e preziosi del mondo della musica: dalla collezione di abiti, foto, scritti di Elvis Presley all’auto degli ZZ Top, fino alla macchina psichedelica di Janis Joplin. Ma non è finita qua, perchè è stato chiesto a Zucchero, sì, il nostro Zucchero, di lasciare qualche suo cimelio da inserire all’intero della collezione del museo. Anche lui tra le leggende. Riconoscimento “d’ufficio”, per così dire, a Cleveland, un altro più concreto dalla folla nella Grande Mela. Il 25 Ottobre ha tenuto la tappa del suo “Chokabeck Tour 2011” a New York al Beacon Theatre, nell’Upper West Side. Un’esibizione lunga, intensa, che ha ripercorso tutta la carriera di questo cantautore romagnolo partendo dagli esordi fino ai lavori più recenti, quali le canzoni contenute nell’ultimo album “Chokabeck”. Momento particolarmente toccante quando Zucchero ha voluto cantare “Miserere” per omaggiare l’amico Luciano Pavarotti, che negli Stati Uniti è stato sempre osannato come un dio della musica. Il pubblico ha gradito il concerto, a voler essere riduttivi, si è esaltato, a dirla con onestà, insomma, Zucchero ha avuto un successo strepitoso. Ancora tre date olteoceano e poi tornerà in Europa con tre tappe ad Amsterdam, Lipsia e Norimberga il 2, 3 e 5 Novembre. Infine arriverà a casa in Italia dove lo aspetta un’ultima tranche intensissima di 19 concerti dal 7 Novembre al 3 Dicembre. Quante soddifazioni per Zucchero e per il nostro Paese, che rappresenta nel mondo.

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi