Gli Arcade Fire sono stati colpiti dalla malattia che ultimamente sembra fare strage tra la discografia mondiale.

I nuovi modi di concepire la musica, di ascoltarla e di acquistarla non sono gli unici ad evolversi continuamente, e a fare da contorno ad un contenuto musicale sono sempre di più modi bizzarri di creare attesa e di promuovere l’uscita di un nuovo disco. Il 2013 è stato un anno d’oro, e i nuovi e i vecchi nomi della discografia si sono dati da fare in quanto ad uscite discografiche e correlate fantasiose trovate pubblicitarie, e i canadesi simbolo di un genere musicale che si fa chiamare indie rock sembrano non essere usciti indenni da questa epidemia virale. Il web è responsabile di tutto questo: basta un corposo seguito di fan, un account che ti apre il mondo sul web 2.0, ed il gioco è fatto. Nel caso degli Arcade Fire Instagram è stato il responsabile di tale manovra, o almeno a rivelare tutta l’impalcatura presente dietro tale gesto sono stati proprio i mandanti di questa operazione. Cosa si cela dietro un’innocentissima immagine riprodotta più volte su muri e mattoni metropolitani? Prendi la street art e le correnti modaiole ed il gioco è fatto, Reflektor è già sulla bocca di tutti.

Reflektor © Instagram (Arcade Fire)
Reflektor © Instagram (Arcade Fire)

Quest’ultimo non è il nome di un nuovo writer in voga, ma è la scritta che appare al centro di un disegno geometrico riprodotto e immortalato più volte, come appare su di un profilo Instagram creato apposta. Insieme a tante immagini appare anche un video la cui colonna sonora sembra riportarci proprio a quei brani degli Arcade Fire.  I tasselli del puzzle sono tanti e si trovano tutti disordinati, ma a voler mettere un po’ d’ordine in tutta questa vicenda il quadro è chiaro: il nuovo album degli Arcade Fire si chiamerà “Reflektor“.

Non è una novità che il collettivo canadese abbia voluto regalare un seguito a “The Suburbs” e che lo abbia voluto fare per il prossimo autunno, ma forse il concept e la filosofia alle spalle del nuovo arrivato, dopo queste prime voci, saranno svelati pian piano nei prossimi mesi, e verranno diffusi nella maniera attualmente più accattivante possibile. Il marketing virale si diffonde sempre di più nel mondo della musica e ci regala insieme ai contenuti musicali una serie di particolari piacevoli che talvolta arricchiscono in maniera costruttiva, talvolta si rivelano fallimentari tentativi di promozione. Staremo a vedere cos’altro avranno da regalarci gli Arcade Fire prima dell’uscita ufficiale del nuovo album prevista per il mese di Ottobre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.