Alla fine vincono i Rammstein la disputa per la decisione di mettere al bando il loro ultimo album “Liebe ist für alle da” dall’ufficio federale tedesco che si occupa di esaminare i media giudicati pericolosi per giovani e bambini.
Nello specifico erano due i brani per il quale si è decisa la messa al bando, “Pussy” e “Ich tue dir Weh” (“Ti faccio male”), che invoglierebbe i giovani a praticare sesso non protetto nonostante il rischio Aids.
La band ovviamente si era appellata alla decisione del tribunale affinchè l’album – al quale nel frattempo era stata cambiata la copertina- venisse riammesso nelle rivendite. E così infatti sarà, visto che la sentenza finale del giudice ha dato ragione alla band tedesca ordinando che l’album incriminato potrà tornare in tutti i negozi di dischi tedeschi.

Rispondi