A un mese dal 22 Settembre, “Italia loves Emilia“, il concerto benefico organizzato per raccogliere fondi per le zone dell’Emilia Romagna colpite dal sisma dei mesi scorsi si preannuncia, se non come l’evento dell’estate, come l’evento dell’anno: infatti ormai sono già più di 100.000 i biglietti venduti per il concerto, biglietti dal costo di 25€ ciascuno ed ancora in vendita su Ticketone.

Si prevede quindi un Campovolo di Reggio Emilia strapieno in occasione del concerto, concerto che vedrà le porte aperte già dalle 9 del mattino e che vedrà dalle 10 in poi esibirsi 14 “big” della musica italiana (Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero), tutti con un unico scopo: raccogliere fondi per ricostruire le scuole delle zone terremotate.

Italia Loves Emilia

I fondi destinati a ricostruire le scuole, così come tutte le spese sostenute saranno rigidamente controllati e revisionati da un apposito ente e documentati in tempo reale sul sito ufficiale italialovesemilia.it, come hanno spiegato gli organizzatori.

D’altronde, alla conferenza stampa organizzata da Ligabue in presentazione dell’evento, insieme a Ferdinando Salzano e da Claudio Maioli, manager di Ligabue, si era parlato proprio di una cifra del genere in termini di audience:

Un obbiettivo credibile, per una manifestazione del genere, è di 100.000 persone. L’anno scorso con Ligabue, sempre a Campovolo, ne abbiamo fatte 120.000, e abbiamo capito di riuscire a gestire un tale afflusso senza registrare alcuna criticità strutturale e senza recare troppo disturbo alle zone interessate. Con il primo Campovolo di Ligabue, che fece registrare 180.000 presenze, ci furono dei problemi di deflusso dall’area, che si liberò solo alle 6 della mattina successiva. In ogni caso non vogliamo autoimporci paletti: monitoriamo con attenzione l’andamento delle prevendite, e siamo pronti, nel caso, a fare fronte ad una risposta superiore alle aspettative con provvedimenti speciali.

Coloro che non potranno essere presenti a Campovolo potranno seguire l’evento in diretta radiofonica grazie ad una staffetta tra 11 diverse emittenti radiofoniche dal titolo “Radio loves Emilia“, come Radio 105, Radio 101, Radio Bruno, Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 e Virgin Radio.

Rispondi