Agli Mtv Video Music Awards 2011, che si sono svolti il 28 Agosto allo Staples Center di Los Angeles e dai quali è uscita portando con se due premi,  la stravagante Lady Gaga  si è presentata nelle vesti del suo alter ego maschile: quel Joe Calderone che è stato protagonista del videoclip di “You and I” e del  quale la cantante di “Born this way” sembra vestire i panni con piacere tanto che il personaggio risulta assolutamente credibile. In un’intervista rilasciata a Mtv, Laurieann Gibson, direttore creativo di Lady Gaga, ha spiegato le ragioni della scelta di apparire nei panni di Joe Calderone, per tutta la durata dello show: “L’idea di una  performance, iniziata dal red carpet  e che non doveva terminare, è un’idea che ho sperimentato per la prima volta con lei. L’adoro. E’ una cosa specifica per lei, la performance è durata tutta la notte. Ed era importante che Joe partecipasse alla performance.” – ha detto la Gibson per poi augurarsi che “ i little monster e l’industria musicale concordino con l’idea di  spingere al più alto livello le propria capacità… e spingere  la propria  capacità creativa al massimo”. Miss Germanotta nella serata a Los Angeles ha sbaragliato gli avversari nella nuova categoria “Best video with message” per i video con valenza sociale, con “Born This Way“, per poi risultare vincitrice anche nella categoria “Miglior video femminile”, sempre con la clip della title track del suo ultimo lavoro.

122729115
© Jason Merritt/Getty Images

Potrebbe significare stare in piedi sotto un faretto,  tonnellate di cammelli e di ragazze che ballano la danza del ventre” – ha continuato Laurieann Gibson parlando delle performance artistiche–  “Non so se una sia  necessariamente migliore dell’altra. Ma tutto ciò riguarda chi sia un artista, ciò che appartiene all’artista, in quel momento uno deve prendere e dare tutto quello che può.  E quindi spero che   l’idea creativa  continui  a spingersi oltre i limiti”. 

2 Commenti

  1. mi e piaciuta molto l’idea che e venuta alla cara lady … e i VMA sn stati fantastici… anche se gli americani bisogna dirlo sono stati un po disordinati!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.