La serata di venerdì in casa Sanremo comincia con la presentazione di un artista al suo esordio in Italia, Jack Savoretti. Il cantante italo inglese, originario di Genova e tifosissimo del Genoa, si presenta in conferenza stampa con un mini-live rispondendo alle domande dei giornalisti e presentando il suo primo disco e la sua tournee che toccherà 10 città italiane.
Nell’area live si esibisce prima Debora Abate Marco, cantante di pop elettronico e sperimentale, e dopo i Tribemolle, formazione a 3 voci che delizia tutto il pubblico con deliziosi intrecci canori e con un repertorio che grazie ai medley spazia dal pop alla dance. La serata è conclusa dalle esibizioni di Maira, cantante 19enne di Lagonegro che presenta il suo singolo “Libera”, e di Massimo Buonanno che canta una cover di “La favola mia” di Renato Zero.

Casa Sanremo è insolitamente deserta quando comincia il Festival e tarda a riempirsi con il passare del tempo. Con la serata che si comincia a scaldare cominciano ad arrivare alla spicciolata tutti e lo spazio  inizia ad affollarsi.
La serata viene funestata dalla notizia della scomparsa di Francesco di Giacomo, storico cantante e leader del Banco del Mutuo Soccorso.

Renga e Kecco dei Modà | &copy MelodicaMente
Renga e Kecco dei Modà | © MelodicaMente

Tutti a Casa Sanremo aspettano la comparsa di qualche big durante la serata ed in sala appaiono Francesco Renga e Kekko dei Modà che subito catalizzano l’attenzione di tutti: scansati i flash dei fotografi, i due entrano nella sala stampa di Radio Italia per le interviste di rito.
A fine serata la notizia della vittoria di Rocco Hunt nella categoria dei Giovani è ben accolta da tutti, così come i premi vinti da Zibba, che si fa vedere fuori da Casa Sanremo visibilmente provato ma soddisfatto.

In sala tarda ad arrivare l’ospite musicale e dopo 40′ di ritardo dal previsto compare sul palco Jack Savoretti, cantautore italo-inglese che incanta tutti per quasi un’ora con un live chitarra e voce roca che ricorda molto da vicino Tom Waits. A fine serata il solito djset anima la notte, per la verità molto più spenta degli altri anni, a voce di moltissimi tra addetti ai lavori e negozianti in zona.

Rispondi