Sono trapelate le prime indiscrezioni riguardo l’autopsia sul cadavere di Michael Jackson che, secondo quanto riferito dall’agenzia Associated Press, il King Of Pop non aveva problemi di salute (per lo meno tali da procurargli la morte) come molti tabloid hanno fatto intendere in questi mesi.
Le braccia erano ricoperte di piccoli fori, c’erano cicatrici sul volto e sul collo, qualche danno ai polmoni mentre labbra e sopracciglia erano state tatuate. Jacko era dunque in buone condizioni. Il cuore era forte e anche il peso era tutto sommato accettabile (61 kili e mezzo). Nessuno dei problemi fisici dell’artista era compromettente, per cui è sempre più probabile che ad ucciderlo sia stata la dose del potente anestetico somministratogli dal suo medico (che rimane l’unico indagato per la morte).

Rispondi