“Sempre E Ovunque Oltre Il Sogno” è il secondo attesissimo album dei Pandora, formazione piemontese nata nel 2005 dall’incontro di Claudio Colombo, polistrumentista e batterista, e del padre Beppe,con il tastierista Corrado Grappeggia.

I tre intraprendono insieme un percorso musicale sulle orme del progressive rock anni Settanta che  nel 2008 li porta  alla pubblicazione dell’atteso album d’esordio, “Dramma di un poeta ubriaco”: disco che  sintetizza bene  la strada che il  trio intende seguire, fatto di pezzi originali che strizzano l’occhio alla grande tradizione degli anni Settanta, ma mirano alla modernizzazione del suono con brani cantati in italiano che incassano ottime recensioni da parte della stampa italiana e straniera.

I Pandora puntano subito ad un secondo LP per lanciare un progetto innovativo per il rock progressivo italiano: quel progetto si concretizza oggi con “Sempre E Ovunque Oltre Il Sogno” uscito lo scorso 15 Gennaio per la AMS-BTF. Il nuovo album è un’opera di rock progressivo e sinfonico per la quale la band si è avvalsa della collaborazione della  pittrice Emoni Viruet, la quale ha curato la copertina del disco che introduce immediatamente al mondo fatato dell’album.

Con l’uscita del chitarrista Christian Dimasi, finite le registrazioni del secondo LP, i Pandora sono tornati all’originaria formazione a tre ma nei  live si avvarranno della collaborazione di  nuovi musicisti.

Il trio  presenterà il nuovo album al Fabrik Faster Rock di Moncalieri (TO) il 19 Febbraio,  ma nel frattempo è al lavoro su altri progetti: due tributi internazionali, uno ai Flower Kings, l’altro ai Pink Floyd.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.