Nuovi guai extramusicali all’orizzonte per la pop star internazionale delle Barbados Rihanna: pare che lo stalker che due anni fa la minacciò e la seguì fino a sotto casa sia stato liberato anzitempo.

Qualche giorno fa la cantante barbadiana si era confessata in diretta nazionale nella trasmissione della famosissima Oprah Winfrey, ricordando i tempi della sua relazione con l’ex fidanzato Chris Brown (relazione che era drammaticamente finita con l’aggressione nel backstage degli MTV EMA Music Awards del 2009) ricordando il terrore del momento e dicendo che secondo lei Chris Brownva aiutato“:

È successo ed è successo a me, di fronte al mondo intero, è stato imbarazzante e umiliante. Ho perso il mio migliore amico. Tutto quello che conoscevo è cambiato in una notte, e non potevo controllarlo. Ero arrabbiata, mi sentivo tradita, ma ero più preoccupata per lui perché tutti pensavano fosse un mostro, ma io sapevo che andava aiutato, e chi avrebbe potuto farlo?.

Rihanna
Rihanna | © TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images

Ora però nuove paure sembrano affollarsi all’orizzonte della mente della popstar barbadiana; Zentil Vanzellas, l’uomo che nel 2010 fu condannato per stalking nei suoi confronti, è di nuovo libero e per giunta vive nella stessa città dell’artista, cioè Los Angeles.

Dopo 277 giorni di prigione Vantellas, all’epoca ritenuto dal giudice una “minaccia plausibile” per la cantante e che la seguì fino a casa, spaventandola, è stato scarcerato in anticipo rispetto ai previsti 365 giorni di detenzione a cui era stato condannato.

Il condannato sarà però per altri tre anni in regime di libertà vigilata e non potrà avvicinarsi a più di 500 metri di distanza da Rihanna per i prossimi 10 anni. Vanzellas, raggiunto e intervistato dal sito di gossip americano Tmz, da parte sua si è detto dispiaciuto per tutti i problemi dati alla cantante, assicurandole di non darle più fastidio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.