Recentemente l’abbiamo vista tra i 14 Big che hanno calcato il palco del Festival di Sanremo, Antonella Ruggiero è tornata in splendida forma con la sua potente voce. Durante la kermesse canora ha presentato i due brani “Quando Balliamo” e “Da Lontano“, quest’ultimo il brano scelto da pubblico e da giuria per concorrere al Festival. I due brani sono inclusi nell’album “L’impossibile è certo” che segna il ritorno sulle scene discografiche della cantante ligure. Antonella Ruggiero, che in questi anni si è dedicata ad una lunga ed intensa attività live in Italia e nel Mondo. E proprio il live è la sua dimensione naturale dalla quale la cantante non riesce a staccarsi, ecco che infatti sabato 1 Marzo Antonella Ruggiero sarà protagonista della XIX edizione della rassegna Vo’ on the Folks.
La rassegna ospita “Universi Diversi“, progetto live e discografico del musicologo e sassofonista padovano Maurizio Camardi e della cantante genovese.

Alla Sala della Comunità di Brendola (Vicenza) va in scena l’incontro tra la world music e il jazz, tra il folk e la musica d’autore. Universi diversi, appunto, che si scambiano stimoli ed energie, si confrontano e scontrano finendo per trovare una sintesi elegante, raffinata e al tempo stesso popolare.

Antonella Ruggiero
Antonella Ruggiero

Camardi, compositore e musicista poliedrico – già al fianco di Ricky Gianco, Robert Wyatt, Paolo Fresu, Enrico Rava, Yo Yo Mundi, Gualtiero Bertelli – presenta dal vivo uno spettacolo ricco di contaminazioni sonore che viene impreziosito dalla possente voce di Antonella Ruggiero. Ad accompagnare i due ci saranno Francesco Signorini alle tastiere, Federico Malaman al basso, Davide Devito alla batteria e il percussionista cubano Ernesttico (al secolo Ernesto Rodriguez), noto al grande pubblico per le collaborazioni con Jovanotti, Pino Daniele e Zucchero.
In scaletta brani scritti appositamente da Camardi per la splendida voce della Ruggiero (“Nos Padre” e “Armaduk”), altri del repertorio dell’ex Matia Bazar e capolavori come “Crêuza de mä” di Fabrizio De André e il mantra indiano “Tum Hi Shiva”.
Un viaggio nelle “musiche del mondo” che abbatte in continuazione le barriere tra i generi musicali.
Il Vo’ on the Folks, rassegna nata nel 1996, diretta da Paolo Sgevano e organizzata dalla Sala della Comunità di Vo’ di Brendola, in collaborazione con l’assessorato comunale alla Cultura e la Cassa Rurale e Artigiana, si chiude sabato 15 marzo con il concerto della band irlandese Moxie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.