I Verderame saranno ospiti al Circolo degli Artisti di Roma, sabato 9 Luglio per presentare il loro disco d’esordio “L’Ultima Recita“.

Mixato da Gianluca Vaccaro e Fabio Patrignani l’album, che contiene 13 brani più una ghost track, è stato anticipato in radio dal singolo “Il Giardino Degli Aranci” ed ospita nelle tracce “Rachele” e “Fast” il violino di Olen Cesari.

Ogni canzone è un fraseggio a sé stante, come episodi di una storia giunta all’atto finale, come fasi di un periodo di crescita che prelude alla maturità della vita reale. Da qui il titolo dell’album” – spiegano i Verderame a proposito delle tracce che compongono il dico.

I Verderame, formati da Fabrizio Morigi (testi / voce e chitarra), Valerio Salustri (chitarra), Valerio Sabbatini (basso) e Bruno Valente (batteria), nascono artisticamente a Roma con lo scopo di unire il groove degli strumenti analogici e riff di chitarra melodici a una vena di romanticismo. La loro musica si ispira ai atmosfere colte di certo progressive anni ’70. Gli strumenti storici, come il Mellotron dei King Crimson e dei Genesis e gli Space Echo usati da David Gilmour dei Pink Floyd, sono resi più contemporanei dal sapiente lavoro di postproduzione e mixaggio.

Ad aprire il concerto della band romana saranno i Mary In June, band italianissima nonostante il nome, formata da Alessandro (voci, chitarre, testi), Aron (elettronica e synth), Marco (batteria) e Vincenzo (basso). L’album d’esordio della band è “Ferirsi” del quale raccontano: “Ferirsi suscita sensazioni da asfissia come se a parlare fosse la natura stessa vittima dell’inquinamento dell’uomo. L’ultima oasi, l’ultimo Eden che va tingendosi sempre più di nero. Un folk-rock venato di psichedelia e condito da elettronica che trova ben volentieri, in slanci energici, un punto di sfogo..”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.