News Amy e Mitch Winehouse | © Dave Hogan/Getty Images

Pubblicato il gennaio 27th, 2012 | da Valentina Garbato

0

Gaultier ricorda Amy Winehouse e scatena l’ira del padre

Negli scorsi giorni Parigi ha ospitato la sfilata di Jean Paul Gaultier che ha presentato  una linea di capi interamente ispirata allo stile di Amy Winehouse alla quale lo stilista ha voluto rendere omaggio.

Le modelle hanno calcato la passerella portando l’acconciatura a nido d’api resa celebre da Amy, truccate con l’eyeliner nero e la sigaretta in bocca. La scelta dello stilista tuttavia non è affatto piaciuta a Mitch, il padre della defunta cantante. L’ex tassista ha spiegato su  Twitter le ragioni del suo disappunto; Mitch ha accusato la griffe di sfruttare a scopo di lucro l’immagine della figlia e di aver dato vita a uno spettacolo fuori luogo e di cattivo gusto.
La sfilata si è svolta lo scorso mercoledì  nell’ambito della Paris Fashion Week, proprio due giorni dopo l’anniversario di sei mesi dalla morte della cantante, deceduta lo scorso 23 luglio a soli 27 anni. La famiglia di Amy si è detta sconvolta nel vedere le foto della sfilata e in particolare il padre ha dichiarato al Sun che lui, così come tutti gli altri familiari, stanno ancora soffrendo per la perdita di Amy. La sfilata dello stilista parigino inoltre si è svolta proprio in un momento particolarmente difficile per la famiglia a causa della ricorrenza dell’anniversario della morte di Amy avvenuta sei mesi fa.

 

Mitch ed Amy Winehouse | © Dave Hogan/Getty Images

Tuttavia alcune voci rivelano che dietro l’attacco di Mitch ci sia in realtà un interesse economico, infatti non solo il padre di Amy ha il controllo su tutto il business legato alla figlia, ma lo scorso anno si è anche fatto molta pubblicità organizzando la vendita dell’ultimo abito della cantante andato all’asta e venduto per  50mila euro. Tuttavia si tratterebbe solo di voci maligne perché è risaputo che i proventi della vendita dell’abito bianco e rosso firmato Disaya  sono andati alla Amy Winehouse Foundation, la fondazione benefica che si occupa di giovani con dipendenze.

Non è  inoltre la prima volta che l’immagine di Amy viene ripresa nell’ambito della moda, già sulla copertina di Vogue Italia era stato riprodotto fedelmente il suo look e di recente anche Eva Mendes è stata avvistata sul set di Holly Motors abbigliata e truccata proprio come la cantante. Non c’è da stupirsi Amy era non solo un’artista straordinaria ma anche un’icona di stile e quindi inevitabilmente una fonte di ispirazione ed emulazione.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi