A grande richiesta, dopo 10 anni di assenza, i Deep Purple tornano in Italia. E lo fanno alla loro maniera, con la German Neue Philarmonic Orchestra, un’orchestra di 48 elementi. D’altronde il rapporto tra i Deep Purple e la musica orchestrale dura dal 1969, da quando cioè la band inglese registrò il memorabile “Concerto for Group and Orchestra“, tra i primissimi e più imitati esperimenti di contaminazione tra la musica rock e quella classica. Ed a più di quarant’anni di distanza da quella prima volta, la band inglese ci riprova: la formazione attuale, composta da Ian Gillan (voce), Steve Morse (chitarra), Roger Glover (basso), Don Airey (tastiere) e Ian Paice (batteria), rispolvera la formula magica della musica sinfonica stavolta con la German Neue Philarmonic Orchestra, per una sola data in Italia, il 18 Luglio 2011, in quel tempio della musica che è l’Arena di Verona.

Ian Gillan - Deep Purple | © Jo Hale/Getty Images
Per ricordare l’ultimo tour “sinfonico” dei Deep Purple bisogna risalire al 2000, quando la band hard rock inglese si esibì in Italia al Forum di Assago in compagnia dell’indimenticabile Ronnie James Dio. I fans italiani che volessero sentire i Deep Purple possono ancora trovare gli ultimi biglietti sul sito www.ticketone.it oppure comprarli alle prevendite locali la cui lista è su www.eventiverona.it I prezzi dei biglietti sono questi: Poltronissima 65 Euro, Poltrona 55 Euro, Gradinata numerata 45 Euro, Gradinata non numerata 30 Euro. A questi prezzi vanno aggiunti i diritti di prevendita.

Rispondi