Tra conferme, smentite e speranze di vedere alcuni degli ospiti annunciati negli scorsi giorni per l’imminente Festival di Sanremo ecco che viene annunciata la presenza ufficiale di un altro ospite: Marcello Lippi.

Marcello Lippi
Marcello Lippi
Il tecnico della Nazionale italiana di calcio è il secondo sportivo a partecipare alla sessantesima edizione del Festival, visto che nei giorni scorsi era stata ufficializzata la presenza di Antonio Cassano. Mentre però il fenomeno di Bari vecchia parteciperà come “valletto” della kermesse, la sorpresa sta nel vedere il tecnico viareggino nelle vesti di accompagnatore di Pupo e Emanuele Filiberto di Savoia, nella serata dei grandi duetti prevista per il 19 febbraio, pe il brano “Italia Amore Mio“. “Mi fa molto piacere esserci, speriamo che il titolo della vostra canzone “Italia Amore Mio” sia benaugurante anche per la mia squadra, in vista del prossimo Mondiale. Ho grande fiducia nella squadra. I ragazzi sono tutti orgogliosissimi di indossare la maglia della Nazionale, per loro è un grande sogno, che speriamo di poter condividere con tutti gli italiani e meritarci ancora una volta il loro amore. Sul palco dell’Ariston vorrei ricordare Franco Ballerini, una persona speciale, un grande commissario tecnico e atleta“.

2 Commenti

  1. […] “Sì stasera sono qui, per dire al mondo e a Dio, Italia amore mio. Io, io non mi stancherò, di dire al mondo e a Dio, Italia amore mio“. Parola di Pupo,  Emanuele Filiberto, Luca Canonico. La canzone farà risorgere, nell’Italia dei campanili un po’ di spirito nazionale? Forse ci voleva qualcosa di più anche se il testo  gronda  di buone intenzioni. E dove non riesce la musica, magari arriva il calcio; nella serata di venerdì all’insolito gruppo canoro si aggiungerà il ct azzurro Marcello Lippi. […]

  2. La canzone di Filiberto e’ un’offesa al Festival e ai grandi artisti presenti.Il testo e la costruzione con tanto di tenore la rendono davvero penosa…non riesco a comprendere come hanno potuto ripescarla…???….e sono assolutamente solidale con i grandi fischi della giuria presente in sala….peccato….

Rispondi