Abbiamo imparato ad amarlo con la hit “Hold Back The River” tratta dall’album di debutto “Chaos and the Calm”, oggi James Bay ritorna ufficialmente sulle scene musicali con il singolo “Wild Love“.
Composto nei Baltic Studios di Londra, il singolo è stato scritto e prodotto da James Bay insieme all’amico e collaboratore di lunga data Jon Green. Al brano ha collaborato anche Paul Epworth (Adele, Florence and The Machine) che ha aggiunto alcuni elementi finali alla produzione.

So che qualcosa di questo nuovo sound non era presente nel mio primo album ma credo che questa nuova musica aiuti ad avere un quadro più preciso di chi sono. Sono stato definito un “ragazzo con la chitarra acustica che fa musica intima” e quando me ne sono reso conto ho realizzato che dovevo spingermi oltre musicalmente. Quello era una parte del mio arsenale ma non voglio che definisca chi sono“.

Parlando della canzone, Bay ha dichiarato: “Wild Love racconta l’esperienza di essere attratto da qualcuno. Qualcosa che puoi sentire immediatamente quando incontri queste persone la prima volta o che si riaccende durante una relazione. Racconta anche del desiderio che si può provare, sia che si tratti della persona da cui non riesci a staccare gli occhi in una stanza o, come nella mia esperienza, quando non riesci a non pensare a quella persona, dovunque tu sia nel mondo“.

James Bay

“Chaos And The Calm”, al suo debutto, ha ricevuto un grande riscontro di pubblico e non solo. Grzie al singolo di traino “Hold Back The River” (primo posto in UK, Doppio disco di Platino in Italia e oltre 155 milioni di views su Youtube) e il secondo “Let it go”, Bay ha ottenuto un lungo elenco di riconoscimenti: agli Grammy Awards 2016, Brit Awards 2015 e 2016, agli Ivor Novello Awards.

Bay ha annunciato oggi le prime date del suo tour che lo porterà oltre alla Gran Bretagna anche negli Stati Uniti. Dopo il sold out dello scorso anno all’Alcatraz di Milano, James Bay tornerà il prossimo 8 luglio a Milano come protagonista di UNALTROFESTIVAL.

Wild Love – James Bay

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.