Non è mai abbastanza quando si parla di X Factor, e a poche ore dalla finalissima che vedrà protagonisti Chiara, Ics e Davide noi di MelodicaMente oltre ad avanzare ipotesi sul vincitore ci teniamo a proporvi quelle che per noi sono state le migliori performance: al di là di qualsiasi preferenza, i talenti di X Factor 2012 sono stati davvero eccezionali e a partire dalla prima puntata del Live Show tutti si sono distinti per alcune doti rispetto ad altre.

Ovviamente il podio può ospitare solo 3 persone, e tra queste solo una è destinata ad occupare il posto del vincitore dell’edizione 2012 di X Factor.Seguendo la scia dell’Enel Best Act, abbiamo selezionato quelle che per noi sono state le migliori esibizioni sul palco del Teatro della Luna.

Indubbiamente per Ics tra le migliori performance abbiamo scelto “Invisible Man“, esibizione dal grande impatto visivo che ha messo in luce ancor di più la versatilità artistica del rapper bolognese. Lo zampino di Luca Tommasini è evidente nel cambio look di Ics e nella messa in scena riguardo il grande brano dei Queen, ma a noi piace così, ed è per questo che Ics potrebbe essere tra i vincitori di questa sera.

La metamorfosi non riuscita di Davide da ragazzino timido dal viso pulito a sex symbol per le ragazzine ha per un attimo preso piede durante la performance di “Can’t say no” di Conor Maynard. Il bicipite più famoso d’Italia come la sua Supersimo lo definisce, ha dato il meglio di sé durante quell’esibizione dalla difficoltà davvero elevata per lui che non si era mai confrontato con il ballo e con un brano in inglese così complesso. Riuscirà la discografia italiana a renderlo un vero e proprio idolo delle teenager con tanto di canotta e bicipite in bella vista? Beh più volte Arisa non ha nascosto il debole per il ragazzo “sai di buono”, voi pensate lo stesso del boiler?

La superfavorita Chiara ha sempre regalato performance davvero impeccabili sin dai tempi di Teardrop ai provini, ed è ovviamente molto difficile pescare tra le tante e scegliere la più bella in assoluto. “Somewhere Over The Rainbow”, “The Final Countdown”, “Purple Rain”, quale tra queste? Beh nessuna delle tre, noi abbiamo scelto la performance più intima e sognante di “You do Something To Me” di Paul Weller. Vestita alla “Florence and The Machine maniera”, Chiara per l’occasione ha sfoggiato sotto un trucco pesante, un’emozione davvero profonda. Ovviamente il merito delle scelte davvero uniche è del suo giudice Morgan, che per l’occasione, insieme all’assegnazione del brano di Piero Ciampi, ha voluto mettere in evidenza l’animo romantico di Chiara. La giovane ragazza, più volte definita come “quella che può cantare anche l’elenco telefonico” al contrario, riesce meglio con brani di questa portata, per niente semplici, facendoli risultare dalla facile esecuzione e dal semplice ascolto, anche se in realtà sono tutt’altro.

Beh queste per noi sono le tre performance migliori, che in maniera ridotta racchiudono tutte lo splendido percorso dei tre talenti. Arrivati sul palco del Teatro della Luna ancora artisticamente acerbi, Ics, Davide e Chiara, arrivati a questo punto sono dei veri e propri giovani artisti, e speriamo che la discografia italiana riesca un giorno a collocarli nella giusta posizione.

Rispondi