È uscito un nuovo video di Björk: la canzone scelta è “Notget“, il brano tratto dall’ultimo album “Vulnicura” del 2015.

La canzone aveva già visto un primo video a febbraio ma era stato scelto di fare un video in versione 3D e in aprile era stata rilasciata una seconda versione speciale del video questa volta adatto alla realtà virtuale.

Il nuovo video è stato rielaborato dagli stessi registi Warren Du Preez e Nick Thornton (che si erano già occupati della versione VR) ed è una versione totalmente diversa dalla prima, come sottolinea Thornton parlando alla rivista Creators: “Björk voleva proprio un ambiente più claustrofobico e confinato, ma che potesse anche cambiare nell’opposto. Il cambio in qualcosa di felice ha dipeso parecchio dalla sua visione del mondo.”

La clip mostra la cantante sotto forma di una bizzarra creatura subacquea in uno spazio angusto, quasi una cavità corporea viva e pulsante, in un contesto che passa dal bianco e nero iniziale al vivido colore finale mentre Björk sembra mutare e trasformarsi in una nuova specie. La cantante islandese non è nuova a simili trasformazioni nei suoi video (ricordiamo il video di “Hunter” tratto da “Homogenic”) e anche in questo caso riesce a stupire e inquietare.

Bjork sta anche per dare alle stampe un canzoniere contenente alcune delle sue canzoni più famose: il libro si intitolerà “34 Scores for Piano, Organ, Harpsichord and Celeste” e vedrà al suo interno le partiture degli arrangiamenti di pezzi tratti da “Debut”, “Post”, “Homogenic”, “Selmasongs”, “Vespertine”, “Medúlla”, “Volta” e “Vulnicura”, insieme ad alcuni brani tratti dalla colonna sonora di “Drawing Restraint 9”. Secondo la descrizione il libro “reinventa cosa può essere raggiunto con uno spartito musicale tradizionale, continuando il cammino di Björk nell’esplorazione delle nuove tecnologie nel suo percorso creativo” e sarà pubblicato il 5 giugno dalla Wise Publications. Il libro è stato scritto in collaborazione con il pianista Jonas Sen, il designer M/M Paris e l’incisore Werner Wolff.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.