Non avevamo più notizie di Neffa dal 2010, quando aveva collaborato con J-Ax per il suo album “Due di Picche“. Ora a distanza di quasi tre anni da quell’episodio e a quattro anni da “Sognando Contromano“, sesto album di Neffa,  il cantautore italiano torna e probabilmente avrà da presentarci i progetti sui quali ha avuto modo di lavorare in tutti questi anni.
Dopo averci mostrato anche le doti d’autore per altri artisti, Neffa torna con un titolo emblematico, sicuramente un consiglio da seguire in un periodo così duro segnato dalla crisi economica, crisi di identità e di valori. La copertina di “Molto Calmo” viene rappresentata con l’immagine della mamma che allatta il figlio, e nulla di più calmo avrebbe potuto simboleggiare il titolo del suo nuovo singolo.
Torna solista Neffa, con un singolo che probabilmente anticipa l’uscita di un nuovo progetto discografico, seguito di sei album registrati in studio influenzati da molteplici generi musicali. Come la sua produzione musicale anche l’immagine di Neffa ha subito numerose metamorfosi nel tempo e con “Molto Calmo” ci conferma un ulteriore cambiamento nella sua filosofia musicale: il suo rap tranquillo si è arricchito di elettronica, in una sfumatura senza tempo quasi tendente al vintage.

Neffa - Molto Calmo - Artwork © Official Site
Neffa – Molto Calmo – Artwork © Official Site

Il cantautore e produttore campano dunque torna nelle radio con una specie di ninna nanna o meglio un invito a mantenere la calma, e nel secondo weekend di inizio d’anno torna a colonizzare il palinsesto radiofonico, come è solito fare. Oltre ad un ritorno in musica Neffa decide di adottare ormai il comportamento “social” comune a tantissimi artisti, e che aiuta a rafforzare il rapporto con i fan. Dunque seguite le sue novità direttamente sui profili Facebooke Twitter. Lasciatevi cullare dalle parole di Neffa, grande protagonista della musica italiana, che si aggiunge alla schiera dei ritorni di questo 2013.

 

Devi stare molto calmo quando il treno se ne va quando il tempo se ne va quando tutto se ne va quando corri incontro a chi con le braccia chiusenon ha occhi più per te […] devi stare molto calma quando vivono per te quando muoiono per te quando bruciano per te e raccontano per te le più belle storie che tu puoi sognare quando non ti lasciano quando non perdonano quando gridi no quando non è certo lui ma la tua vergogna che ti fa più paura.

 

Rispondi