Tra i big in gara al Festival di Sanremo 2021 ci sarà anche Arisa, che deve il suo successo proprio alla kermesse. Il pubblico italiano l’ha conosciuta, infatti, quando si è presentata sul palco dell’Ariston con il brano “Sincerità”, che diventò un vero e proprio tormentone.

Da allora di tempo ne è passato e Arisa ha fatto molta strada e ora torna tra i big del festival, giunto alla 71esima edizione, con il brano “Potevi fare di più”.

 

Il brano farà parte del prossimo album di inediti di Arisa ed è stato scritto per lei da Gigi D’Alessio. Per Arisa si tratta della settima partecipazione al Festival, che anche quest’anno sarà condotto da Amadeus. Ricordiamo, appunto, il debutto nel 2009 con “Sincerità”, nella categoria Nuove Proposte. Nel 2014 Arisa è tornata a Sanremo in un’altra categoria, quella dei Campioni, con la sua “Controvento”. In entrambi i casi, la cantante è tornata a casa vittoriosa e l’anno successivo è tornata all’Ariston in veste di co-conduttrice.


© Sara Purisiol 

Una carriera costellata di successi

 

Attualmente impegnata ad “Amici” in qualità di giudice, Arisa ha lavorato in televisione in diverse occasioni. Dalla presenza fissa a “Victor Victoria”, condotto da Victoria Cabello, fino a diventare giudice di “X Factor”. A questo si aggiunge anche il doppiaggio cinematografico e, tra un impegno e l’altro, la cantante ha pubblicato sei album in studio, un EP e due raccolte, collezionando quattro certificazioni di platino per “Malamorenò”, “La notte”, “Meraviglioso amore mio” e “Controvento”. Ha ottenuto, inoltre, due certificazioni oro per “L’amore è un’altra cosa” e “Guardando il cielo”. Fin dal suo debutto, Arisa è sempre stata al centro dell’attenzione per il suo carattere eccentrico e il suo inconfondibile timbro vocale, che le ha permesso di aggiudicarsi anche numerosi riconoscimenti. Proprio a Sanremo, nel 2009, ha vinto il Premio Assomusica Casa Sanremo e il Premio della Critica “Mia Martini”, nel 2021 all’Ariston ha vinto anche il Premio Lunezia e il Premio Sala Stampa. Ai premi sanremesi vanno ad aggiungersi un Venice Music Award, due Wind Music Awards, una candidatura al premio Amnesty Italia per il valore letterario del suo brano, “Gaia”, e anche due candidature Nastri d’argento per “Ho perso il mio amore” e “Ho cambiato i miei piani”, rispettivamente nel 2017 e nel 2018 nella categoria migliore canzone originale.


© Sara Purisiol

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.