Tratto da una celebra canzone dei Talking Heads capitanati da David Byrne, “This must be the Place” di Paolo Sorrentino si è aggiudicato 6 premi su 14 nomination all’edizione 2012 del premio David di Donatello. Il premio italiano, considerato alla stregua del premio Oscar americano, è considerato la più alta onorificenza che si può assegnare ad attori, artisti e registi che concorrono all’ambito premio. I premio sono stati assegnati durante la sera del 4 Maggio ed ha visto premiati oltre al film di Sorrentino, anche “Romanzo di una Strage”, “Cesare deve morire” e “Habemus Papam”.

Campione d’incassi a poche settimane dall’uscita, il film di Sorrentino ha convinto premio e critica che alla vigilia della presentazione al pubblico del grande schermo aveva destato dubbi e perplessita, aggiudicandosi adesso anche le statuette d’oro. In particolare le nomination che hanno concorso al premio sono state: miglior film “This must be the place” prodotto da Nicola Giuliano, Andrea Occhipinti, Francesca Cima, Medusa Film per la regia di Paolo Sorrentino; miglior regista Paolo Sorrentino – “This must be the place“; migliore sceneggiatura Paolo Sorrentino e Umberto Contarello – “This must be the place”; miglior produttore Nicola Giuliano, Andrea Occhipinti, Francesca Cima, Medusa Film – “This Must Be the Place”; milgiore direttore della fotografia Luca Bigazzi – “This Must Be the Place”; migliore musicista David Byrne – “This Must Be the Place”; miglior canzone originale “If it Falls, if it Falls” musica di David Byrne, testi di Will Oldham, interpretata da Michael Brunnock – “This Must Be the Place”; migliore scenografo Stefania Cella – “This Must Be the Place”; migliore costumista Karen Patch – “This Must Be the Place”; miglior truccatore Luisa Abel – “This Must Be the Place”; miglior acconciatore Kim Santantonio – “This Must Be the Place”; migliore montatore Cristiano Travaglioli – “This Must Be the Place”; miglior fonico di presa diretta Ray Cross, William Sarokin – “This Must Be the Place”; migliori effetti speciali visivi Stefano Marinoni e Paola Trisoglio per Visualogie, Rodolfo Miigliar per Chromatica – “This Must Be the Place”.

This Must be the place

David Byrne – This Must Be the Place (Film Sorrentino)

 

Di queste i 6 premi assegnati sono: sceneggiatura ; colonna sonora; canzone; trucco;  acconciatura; fotografia. Tra le colonne sonore ritroviamo pezzi di Iggy Pop, Gavin Friday, Jonsi & Alex e Julia Kent, e per l’appunto la canzone dei Talking HeadsThis must be the Place” interpretata dallo stesso David Byrne. Il premio per la canzone migliore è valso per “If it falls, it falls” la cui composizione è di David Byrne, il testo di Will Oldham ed è cantanta nel film dal gruppo The Pieces of Shit.

The Pieces of Shit – If it falls, it falls

Rispondi