Il 9 Dicembre prossimo la città di Bergamo ospiterà una delle più grandi leggende della musica moderna, Ian Anderson, colui che ha introdotto alla fine degli anni ’60 il flauto traverso nel rock con la celebre formazione dei Jethro Tull.
L’artista si esibirà in un concerto speciale di rivisitazione dei classici dei Jethro Tull ma anche di popolarissimi brani del patrimonio classico. Il progetto pensato per il Natale e per questo sarà alla guida di una formazione inedita: un misto di rock e classico, con una band elettrica accompagnato dagli archi dello Sturcz Quartet, direttamente dall’Ungheria.

I Jethro Tull vantano più di 20 album, 50 milioni di copie vendute, migliaia e migliaia di concerti, una nutrita discografia dal 1968, un lunghissimo rapporto con il pubblico italiano  che dai primi anni ’70 ha sempre accolto con amore gli alfieri del progressive-rock.

Il concerto di Ian Anderson sarà intrecciato in due percorsi: uno piu’ classico e l’altro legato ai Jethro Tull. I brani in repertorio comprendono sia quelli della tradizione natalizia anglosassone che originali composti da Anderson, tratti da “The Christmas Album”  dei Jethro Tull (2003). La scaletta comprenderà anche le acclamate “Christmas Song“, “Bourée” e “Another Christmas Song“. L’appuntamento è per Giovedì 9 Dicembre 2010 al Creberg Teatro di Bergamo alle ore 21.

Rispondi