Un’immagine che ritrae due ragazze sorridenti che si tengono per mano su due lettini d’ospedale: questa è la foto che è comparsa ieri sull’account Instagram della cantante Selena Gomez e che nel giro di poche ore è stata vista da cinque milioni di persone e ha raccolto oltre 111 mila commenti. Al momento non e’ stato rivelato quando e dove la Gomez si e’ sottoposta al trapianto e nelle altre foto del post la giovane fa vedere la vistosa cicatrice alla pancia.

La foto ritrae la popstar e la sua carissima amica, l’attrice 29enne Francia Raisa, dopo l’operazione che ha portato Raisa a donare un rene a Selena: il trapianto è motivato dal Lupus, una grave malattia cronica che tormenta Gomez da anni e che nell’agosto 2016 ha portato Selena a cancellare un tour mondiale, oppressa dagli effetti collaterali della patologia come depressione, attacchi di panico e di ansia. Ricordiamo che il Lupus è una malattia autoimmune che può colpire numerosi organi e apparati dell’organismo, tra cui le articolazioni, la pelle, i reni, il cuore, i polmoni, i vasi sanguigni e anche il cervello.

La stessa Selena ha aggiunto queste parole alla foto“Sono consapevole del fatto che alcuni dei miei fan hanno notato che questa estate sono rimasta un po’ in disparte e si sono chiesti perché non promuovevo la mia nuova musica, di cui sono estremamente orgogliosa. Ho scoperto che dovevo ricevere un trapianto di rene a causa del mio lupus e mi sono messa a riposo. Era quello che dovevo fare per la mia salute. Sinceramente non vedo l’ora di condividere tutto questo lungo viaggio con voi, come avrei sempre voluto fare. Fino ad ora ci tengo a ringraziare pubblicamente la mia famiglia e l’incredibile team di dottori per tutto quello che hanno fatto per me prima e dopo l’operazione. E, per concludere, non ci sono parole per descrivere quanto io possa essere grata alla mia meravigliosa amica Francia Raisa. Mi ha fatto il regalo più grande, si è sacrificata donandomi il suo rene. Sono incredibilmente benedetta. Ti voglio un bene immenso, sorella. Il Lupus continua a essere sottostimato ma sono stati molti progressi e per ogni informazione a riguardo per piacere visitate il sito della Lupus Research Alliance www.lupusresearch.org.” 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.