Dopo una prima “seduta” in un tribunale di Los Angeles, alla presenza di tutta la famiglia Jackson, e 75 mila dollari di cauzione, pagati da Conrad Murray,  ora il medico che era con il King Of Pop nei suoi ultimi istanti di vita, è tornato a lavoro.

Conrad Murray

In attesa della prima seduta del processo, che si terrà il 5 aprile, in cui sarà giudicato per omicidio colposo, Murray è andato a lavorare in Nevada,  sembra stia esercitando presso una clinica, di cui però non si sa il nome, visto che il suo avvocato per questioni di privacy non ha voluto rivelare troppe notizie.

A tutt’oggi Murray può esercitare solo in Nevada, in Texas  dove collabora con una struttura sanitaria di Houston e in California, anche se quest’ultimo Stato, a quanto pare, starebbe per non rinnovargli la licenza.

3 Commenti

  1. Mi fa male il cuore pensando che non sia stato arrestato , Michael ha pagato quando lo avevano accusato per pedofilia , sebbene erano accuse false , Michael ha sempre pagato , è andato pure in carcere . Allora perchè lui che ha ucciso un uomo puo continuare la sua vita normalmente , tornando a lavorare ?? Il demerol è usato solo negli opedali , in genere per operazioni inportanti , oppure , in genere viene usato per omicidi .. Questa è la triste raltà .
    Michael ti amo , sarai sempre nel mio cuore …<3<3
    Mio grande , piccolo uomo <3

  2. a parte il fatto che è assolutamente ingiusto e non sto a dire quanto, ma davvero quest’uomo è tornato a lavorare? esiste ancora qualche piccolo batterio al mondo che si fida di lui come medico? mah…se è vero che ha commesso un omicidio, SE E’ VERO che michael non c’è più quest’uomo dovrebbe marcire in galera..

Rispondi