Veronica Scala, la moglie dell’ex chitarrista dei Timoria Omar Pedrini, ha rilasciato un breve comunicato stampa per aggiornare i suoi fans sulle condizioni di salute del rocker: “Il cantautore Omar Pedrini è stato operato ieri alla clinica Villa Torri di Bologna dal cardiochirurgo vascolare prof Roberto Di Bartolomeo e dalla sua equipe. L’intervento durato 5 ore è riuscito. Omar è in terapia intensiva ed è già cosciente”.

Ad annunciare il ricovero era stato lo stesso Pedrini qualche giorno fa con un lungo post sui social: “Cari amici. Il “pit stop” si prolungherà più del previsto per rendere possibile un intervento domani stesso. Sono già stato trasferito in cardiochirurgia a Bologna dove affronterò un operazione di chirurgia vascolare. In gergo tecnico ho un (fottuto) aneurisma aortico. Mi spiace darvi questa notizia, ma voglio darvi anche un paio di buone nuove: essendo arrivato qui con le mie gambe e non in emergenza, i miei “angeli” potranno lavorare sicuramente meglio e se andrà tutto bene sarò più forte di prima. L’intervento sarà più semplice e quindi la degenza dovrebbe essere meno lunga. La cosa che mi dispiace di più, essendo abituato ad onorare i miei impegni, è che dovremo rimandarne qualcuno dei tanti già in programma”.

Il musicista ha avuto anche un pensiero per i suoi collaboratori e per chi lavora con lui: “Mi dispiace per gli organizzatori che credono in me e mi dispiace non riabbracciarvi con la mia musica proprio dopo un anno così difficile, ma farò di tutto per tornare presto. Peccato ancor di più dopo un anno così difficile in cui la musica ha già ingiustamente sofferto più degli altri settori. Sarebbe stata l’estate della ripartenza e invece resterò un po’ ai box. Ma devo accettare serenamente il mio karma. “Un guerriero sa imparare ad amare il suo dolore” diceva qualcuno”. Auguri di pronta guarigione dalla Redazione di MelodicaMente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.