Fiorella Mannoia sta vivendo un periodo particolarmente fortunato, dopo il successo di “Un, due, tre… Fiorella!” in tv, è pronta a lanciare “I pensieri di Zo“.

Si tratta del terzo capitolo del progetto “Combattenti“, il brano è scritto da Fabrizio Moro e da ieri è disponibile in tre versioni video. La storia della piccola Zo, quella di Amanda e quella di Amanda e Zo. La regista Consuelo Catucci ha spiegato che i tre video sono stati realizzati “perché ogni storia è unica, ma anche uguale alle altre: tutti viviamo, amiamo, abbiamo paura, falliamo, vinciamo e inseguiamo i nostri sogni senza aver la certezza di vivere abbastanza per realizzarli“. Le storie, sono ambientate a Roma, a Corviale, un palazzo di 9 piani, lungo 1 km che racchiude vite ordinarie e straordinarie di resistenza.

Fiorella Mannoia il prossimo novembre terrà dei concerti anche in alcune città europee. Particolarmente significativa è la data del 21 novembre, la Mannoia si esibirà al Bataclan di Parigi, luogo della strage del 13 novembre 2015 rivendicata dall’Isis. 93 persone persero la vita, quella sera si stava tenendo un concerto degli Eagles of Death Metal. L’evento del Bataclan ha segnato un cambiamento (purtroppo dovuto e riconfermato in seguito all’attentato di Manchester) nel mondo della musica. Alcuni artisti allora hanno scelto di annullare i tour, molti hanno scelto di non lasciarsi sopraffare dalla paura. Per annunciare queste date Fiorella Mannoia ha usato le parole del brano “Siamo ancora qui”, presentando le date dei concerti in Europa scrivendo “Con più speranza che paura”. In fondo all’articolo potete ascoltare e vedere le tre versioni de “I pensieri di Zo“.

I concerti europei di Fiorella Mannoia

19/11 – Den Atelier di Lussemburgo

21/11 – Bataclan di Parigi

22/11 – La Madeleine di Bruxelles

24/11 – Union Chapel di Londra

I pensieri di Zo, i video

I PENSIERI DI ZO – “Zo” (Official Video) by Fiorella Mannoia on VEVO.

I PENSIERI DI ZO – “Amanda” (Official Video) by Fiorella Mannoia on VEVO.

I PENSIERI DI ZO – “Amanda e Zo” by Fiorella Mannoia on VEVO.

Rispondi