Secondo quanto riportato da Entertainment Tonight Taylor Swift sarebbe a Nashville a lavorare alacremente sul nuovo album.

La fonte, anonima, avrebbe dichiarato che la cantante e cantautrice americana sta valutando quale strada seguire per il suo nuovo disco, se seguire la strada del pop che tanti successi le ha portato con il disco “1989” (vincitore di un Grammy) o se tornare al suo passato e alle sue radici country. L’album dovrebbe essere pubblicato entro la fine del 2017, come già rivelato in precedenza da Ed Sheeran: “Taylor non pubblicherà niente fino probabilmente alla fine di quest’anno, Natale è il periodo migliore per pubblicare un disco perchè tutti comprano album.”

Sheeran ha anche parlato di come la Swift prevenga la diffusione anzitempo della sua musica: “Lei non mi ha mai spedito le sue canzoni, le ho ascoltate ma l’ho fatto in sua presenza. Per il nostro duetto di “Everything Has Changed”, ero a San Francisco e mi hanno mandato in città un tipo con una valigetta chiusa e dentro un iPad con una sola canzone dentro. L’ho ascoltata, mi hanno chiesto se mi era piaciuta, ho risposto di sì e il tipo è tornato indietro.”

L’anno scorso sono circolate voci che volevano che il nuovo album della Swift uscisse nell’ottobre del 2016 (dato che “1989” e altri dischi sono stati sempre pubblicati a ottobre o novembre dalla Swift) e che Taylor avesse recrutato Drake per aiutarla a creare un disco con suoni R&B e hip-hop. Altre voci invece la davano in procinto di collaborare con Kesha. L’ultima vera dichiarazione della star statunitense riguarda gli spettacoli dal vivo, quando lo scorso febbraio si esibì al Super Bowl disse che quello sarebbe stato l’unico suo show live del 2017.

Intanto la villa di Beverly Hills della cantante, comprata nel 2015 per ben venticinque milioni di dollari, la “Samuel Goldwyn Estate“, visto che in passato era appartenuta anche al produttore cinematografico, diventerà un museo. La casa vanta una gigantesca libreria, una sala da gioco, un cinema, un campo da tennis, una piscina e molto altro.

Rispondi