Gossip

Pubblicato il settembre 9th, 2017 | da Elide Messineo

0

Tutta colpa di Ed Sheeran

In questi giorni o mesi lo avrete letto in più occasioni, state attenti a quegli articoli in cui c’è scritto “lo dice la scienza”, perché spesso e volentieri la scienza non si occupa delle questioni che vi propongono i suddetti articoli.

Per esempio gli scienziati non hanno speso anni e fondi per studiare il misterioso fenomeno dei capelli rossi di Ed Sheeran. Certo, su un titolo di una testata fa molto più effetto, ma la notizia – a suo modo anche divertente – è semplicemente frutto di un sondaggio. L’inchiesta è stata lanciata da Casumo su OnePoll. Casumo è un casinò online, una cosa lontanissima dalla scienza. In ogni caso ha sottoposto il sondaggio a 1000 donne e a 175 uomini con i capelli rossi per scoprire quanto il successo di Ed Sheeran abbia indirettamente influenzato le loro vite.

Il cantante ha raggiunto una popolarità molto vasta e pare che da allora tutti gli uomini dai capelli rossi abbiano vita più facile. Le donne, invece, avevano già diverse icone di riferimento, come Emma Stone o Julianne Moore, le cose per loro andavano diversamente. Le donne che hanno risposto al sondaggio, inoltre, si sono rivelate più favorevoli di prima a incontrare uomini dai capelli rossi. Molti di questi sostengono di avere una vita sentimentale, chiamiamola così, più agevolata da quando Ed Sheeran è in circolazione. Lo stesso cantante lo sa molto bene, in un’intervista al Telegraph aveva raccontato di molti ragazzi che approfittavano della cosa ma aveva ironizzato dicendo “Finalmente andiamo a letto con qualcuno!“. Il fatto di avere i capelli rossi, nonostante siamo quasi nel 2018, è ancora visto come motivo di derisione ma per Sheeran è stata una fortuna. Il cantante aveva detto, infatti, che una volta superata l’infanzia è stato meno traumatico e che comunque è stato più facile cercare il ragazzino dai capelli rossi che suonava la chitarra e che si distingueva anche per questo da tutti gli altri.

Tags:


Informazioni sull'Autore



Rispondi

Torna in alto ↑